Obama. Al Quaeda dietro l’attentato all’aereo di Detroit

Il presidente americano Obama ha dichiarato che dietro il fallito attentato all’aereo in volo per Detroit ci sia la mano dell’organizzazione terroristica Al Queda. L’attentatore, il ventitreenne Umar Farouk Abdulmuttallab infatti sarebbe stato addestrato ed equipaggiato da una rete di militanti islamici.
Obama, nel settimanale discorso su radio e internet, ha detto che “l’inchiesta sull’episodio del 25 dicembre continua e st
iamo apprendendo più cose sul conto del sospettato”.  Sempre secondo le parole del presidente americano, pare Abdulmuttallab sia “un membro di un gruppo affiliato ad al Qaeda, e che questo gruppo — al Qaeda nella Penisola Arabica — lo abbia addestrato, fornito dell’esplosivo e inviato a compiere un attentato su quell’aereo diretto negli Stati Uniti”.
Il presidente, che in questo perido sta subendo duri attacchi da parte dell’opposizione che lo accusa di non fare abbastanza per la difesa del paese, ha elogiato il lavoro di prevenzione degli attentati svolto da parte delle forze dell’ordine e d’intelligence, convocando inoltre per la settimana prossima un  summit per discutere di eventuali strategie per prevenire questo genere di attacchi.