Facebook: oggi il primo esperimento di “ipnosi di massa”

width=100

L\’evento è di quelli che per lo meno incuriosiscono e che magari ci fa pensare che provare non costa nulla. Stasera alle 20,30 si terrà il primo esperimento di ipnosi di massa su Internet. Con la complicità delle nuove tecnologie e dei Social network , Chris Hughes, ipnoterapista inglese, condurrà il primo esperimento di ipnosi di massa. L’evento, che sarà possibile seguire via Facebook e via Twitter, è previsto per oggi, lunedì 4 gennaio 2010.

Gli organizzatori fanno sapere che chiunque può iscriversi e che chiunque vorrà potrà farsi ipnotizzare comodamente seduto sulla propria poltrona, o dietro la propria scrivania. Una follia? Forse, ma Hughes si dice convintissimo della buona riuscita dell\’esperimento.  «Sarà un\’esperienza unica e divertente», ha detto l\’ipnoterapista alle tv inglesi. «L\’idea mi è venuta quando qualcuno mi ha suggerito di provare un esperimento di ipnosi di massa. Nessuno prima ha mai fatto un test simile. Non sono mai stati stabiliti record e così ho deciso di conquistare il primo record di questo genere. Da quando ho lanciato l\’iniziativa, le mie pagine su Facebook e Twitter sono state prese d\’assalto. Ragazzi e ragazze di 85 differenti Paesi, dall\’Italia al Perù, si sono subito resi disponibili per la video-ipnosi. Italiani, inglesi e

a

mericani hanno dimostrato sicuramente il maggior interesse». E i social network sembrano offrire un medium privilegiato per questo tipo di esperimento. Continua infatti Hughes «I social network permettono alle persone di conoscersi e fare nuove amicizie, così ho pensato che sarebbe stata un\’ottima scelta far conoscere l\’ipnosi al mondo attraverso la Rete».

Entusiasmo diffuso tra il popolo di Facebook e Twitter, accresciuto dalle promesse di Hughes (un po\’ troppo facili ma sempre in voga e di \’sti tempi particolarmente). Ad uno stato di trance ipnotica dovrebbe seguire infatti uno di profondo rilassamento. Al risveglio le cose appariranno diversamente, la vita, prometto Hughes, avrà nuove prospettive. Per dirla con le parole del 35enne inglese «nella seduta di staserà aiuterò i navigatori a capire cosa vogliono davvero nel 2010 e a reagire al meglio alle difficoltà del nuovo anno. L\’ipnosi permette di analizzare le scelte e portare grossi cambiamenti nelle propria vita». Che dire? Chi ha buone orecchie intenda…