Gli Stati Uniti mettono fine al divieto di ingresso per i malati di HIV

Mettendo fine ad una proibizione che durava da 22 anni, gli Stati Uniti da oggi consentiranno agli ammalati di HIV di entrare nel paese. Un’iniziativa che si inserisce nell’ambito della nuova politica del presidente Obama per sconfiggere la “peste del XX secolo”
La catena britannica BBC annuncia che le nuove disposizioni entrano in vigore oggi, togliendo così l’America dalla lista dei dodici paesi che vietavano l’ingresso ai malati di AIDS. Le restrizioni furono adottate nella metà degli anni 80 come risposta al “panico” generato dal diffondersi della malattia.
Il presidente degli Stati Uniti già in ottobre aveva annunciato la sua intenzione di mettere fine al divieto, considerando “sbagliate” le misure adottate negli anni ’80. Gli Stati Uniti ospiteranno “La Conferenza Mondiale sull’AIDS” nel 2012.
Annastella Palasciano