Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Paura all’aeroporto U.S.A. di Newark: rientrato nuovo allarme terrorismo

CONDIVIDI

Un nuovo allarme terrorismo ha creato il caos negli USA. Dopo quelli avvenuti il 25 e il 30 dicembre 2009, rispettivamente a Detroit e a New York City,  il timore di un attacco ha colpito il Newark Liberty Airport del New Jersey, che dista appena 25 km da Manhattan e sul quale transitano annualmente oltre 35 milioni di passeggeri.

Secondo quanto riporta il sito web della Cnn, che cita la Transportation Security Administration (Tsa), alle ore 17.30 locali (23.30 in Italia) un uomo è entrato clandestinamente nella cosiddetta “area sterile” dal varco di uscita dei passeggeri al check-in, evitando in questo modo tutte le misure di verifica e di screening.

È immediatamente scattata la procedura di emergenza: il Terminal C, che ospita tra l’altro i voli per l’Europa, è stato chiuso e gli aerei in partenza sono stati fermati.
I passeggeri sono stati accompagnati al di fuori del Terminal per poter essere esaminati al metal detector per la seconda volta, per ragioni di sicurezza.
La riapertura del Terminal C è avvenuta alle ore 22.00 locali (le 04.00 italiane) dopo circa 4 ore di chiusura.
Gli aerei hanno ripreso a volare e la situazione sembra essere tornata sotto controllo, sebbene ci siano lunghe code di passeggeri in attesa ai varchi. Sono riprese le normali procedure di imbarco, nonostante le autorità aeroportuali siano ancora alla ricerca del sospettato che ha eluso i controlli. Inoltre, dalle notizie pervenute dai vari organi di stampa italiani ed esteri, non è nemmeno chiaro se sia stato identificato.

Emanuele Ballacci

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram