Piedi Femminili ed il fetish

I piedi femminili sono sempre stati oggetto d\’interesse.

Diciamo che i feticisti non mostrano volentieri la loro passione , forse perchè ritenuta un qualcosa di perverso.

Sicuramente la morbosità del fatish non risulta qualcosa di normale o meglio di comune.

Molti blog nel mondo hanno celebrato la meraviglia del piede delle donne, ma molti altri ne hanno decantato esclusivamente l\’aspetto dell \’adorazione.

width=300 Ma siamo sicuri che la passione per i piedini derivi solo dal fatto che possono essere strumento di piacere sessuale (footjob)?

Forse per capirne di più è necessario fare un pò di dietrologia e partire dalla storia cinese .

In Cina, fin dai tempi antichi, c\’e\’ stata l\’usanza della fasciatura dei piedi femminili fin dall\’infanzia.Il bendaggio, eseguito dalla madre, aveva lo scopo di comprimere il piede ed impedirne il normale sviluppo,

si creava una deformità che durante il primo anno causava dolori atroci senza contare la putrefazione della carne con conseguente perdita di sangue e pus.Dopo il primo anno i dolori diminuivano,

la deformità raggiungeva una stabilizzazione ed i piedi, detti loto d\’oro, non raggiungevano i 10 cm di lunghezza, praticamente la pianta del piede doveva avvicinarsi al tallone il più possibile.

Questa storia  effettivamente potrebbe stupirci oggi! Le domande nascono spontanee:

Perchè proprio il piede piccolo?Perchè focalizzare l\’attenzione su una parte del corpo cosi poco evidente? La risposta sta appunto nella domanda: Si valorizza ciò che non si vede.

Molti studi hanno dimostrato che il fetish nasca proprio da questo.

Chi va alla ricerca sul web del piede femminile cerca di capire il perchè di questa sua curiosità.

Non si ricercano solo e soprattutto (contrariamente a quanto si creda) tecniche di masturbazione particolari,ma anche tipologie di massaggi fatti con i piedi (Kalari).

Maria Ciavotta