Barack Obama nomina una transessuale nella sua amministrazione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:18

Amanda Simpson, 49 anni è la prima transessuale a ricevere un incarico federale in una amministrazione americana.”Come una delle prime transessuali a ricevere una nomina ad una carica federale, spero di essere seguita da centinaia di altri e spero cha la mia nomina apra nuove opportunità a molte altre persone”,è stata la sua dichiarazione in merito.

Il fatto è di rilevanza concreta in quanto è letteralmente un pugno in faccia” alle varie discriminazioni di genere, qualunqe esse siano.

Negli anni 90 si operò per cambiare sesso, ma precedentemente aveva lavorato per la  “Raytheon”, una grande società operante nel settore della difesa. Il suo lavoro consisteva nel pilotare i  prototipi prodotti dalla suddetta compagnia, che ha circa 70.000 dipendenti e che è attualmente la maggior produttrice di missili guidati  in tutto il mondo. Non si può certo dire che svolgesse una mansione tradizionalmente femminile , ma già  allora si batteva perchè i ruoli aziendali non venissero decisi in base al genere d’appartenenza e in generale perchè ci fossero delle norme che salvaguardassero il personale da abusi e discriminazioni.

Non si hanno notizie dei risultati ottenuti all’interno della Raytheon, ma è piuttosto evidente che la sua battaglia personale l’abbia vinta visto che lo stesso Presidente degli Stati Uniti ha oggi riconosciuto il suo valore, disinteressandosi completamente dell’odiosa questione “di che sesso sei?”

Nello specifico, l’incarico della Simpson sarà quello di occuparsi a livello internazionale di incrementare la sicurezza della nazione  negli scambi commerciali, è infatti proprio al Ministero del commercio che Barack Obama ha voluto inserirla.

Angelo Sanna