Beppe Grillo blog: Marco Travaglio mette in luce il lato “berlusconizzato” del centrosinista

Nuova puntata ieri sul blog di Beppe Grillo, con Passaparola, l’appuntamento del lunedì con le inchieste di giornalismo giudiziario a cura di Marco Travaglio. Come nella trascorsa puntata anche nell’appuntamento di ieri sullo spazio di Beppe Grillo, Marco Travaglio è tornato ad occuparsi dei rapporti sussistenti tra il governo del premier Silvio Berlusconi e la parte di opposizione rappresentata dal Pd.
La tesi di Marco Travaglio, dopo la denuncia di una settimana fa circa la tendenza all’inciucio di D’Alema, prende ancora più forma. Secondo Travaglio infatti il problema non è tanto rappresentato dalle particolari abilità che consentono a Berlusconi di mantenere le redini del comando in Italia, quanto dal ruolo del centrosinistra.
L’interrogativo che Travaglio si pone sul blog di Beppe Grillo è quindi semplice: se l’esperienza berlusconiana dura da 15 anni, nonostante le innumerevoli circostanze, politiche e giudiziarie, che avrebbero potuto contribuire far uscire Berlusconi dalla scena politica, allora può anche essere che chi aveva l’obbligo politico di fare opposizione, abbia invece fatto ben altro. L’accusa di Travaglio sul blog di Beppe Grillo è abbastanza precisa: il centrosinistra è solo a parole antiberlusconiano “perchè se fosse stato realmente antiberlusconianio una sola volta in 15 anni di era Berlusconi allora il Cavaliere non sarebbe più in politica e sarebbe stato dichiarato ineleggibile“.

La tesi travagliana di un centrosinistra belusconizzato non si poggia sul sentito dire ma bensì, come è tipico del metodo di analisi di Travaglio, sul confronto tra dati e tra comportamenti politici. Ancora una volta il dito viene puntato contro Massimo d’Alema, il reale ispiratore delle scelte del segretario del Pd Bersani, come lo ha definito nei giorni scorsi lo stesso Beppe Grillo. In settimana D’Alema ha avuto occasione di ribattere alle accuse di “tendenza all’inciucio” con Berlusconi, fatte da Travaglio nello scorso appuntamento di Passaparola sul blog di Beppe Grillo, invitando provocatoriamente lo stesso Travaglio a “fare un elenco”. Proprio a questo elenco delle dimostrazioni di inciucio di D’Alema con Berlusconi, è dedicata tutta la prima parte del video sul blog di Bepep Grillo: dalla legge sulla giustizia del governo Dini (espressione dell’allora PdS), alla legge sulla modifica dell’art. 513 del codice di procedura penale, fino alla legge costutuzuonale con cui nel 1999 i 2/3 del Parlamento approvano la normativa sul cosidetto “giusto processo”, precedentemente dichiarata incostituzioanle dalla suprema Corte. Di esempi quindi sul “berlusconizzamento” del centrosinistra Travaglio sembra di fornirne davvero parecchi a D’Alema.

Su questa questione ognuno è libero di trarre le sue conclusioni. Di certo però, Travaglio e il blog di Beppe Grillo, hanno da tempo aperto un nuovo fronte: quello contro l’opposizione…che non c’è.

Enzo Lecci