Jana Pittman-Rawlinson: un seno nuovo per volare verso una medaglia alle prossime Olimpiadi

L'atleta australiana Jana Pittman-Rawlinson

Jana Pittman-Rawlinson è un’atleta australiana. Specialità: 400 ostacoli. Il suo palmares è di tutto rispetto: campionessa del mondo a Parigi nel 2003 e a Osaka nel 2007.

Tempo fa la scelta di farsi un seno nuovo per riscoprire un po’ di femminilità oscurata dai muscoli, da un fisico scolpito dall’allenamento. È la stessa Rawlinson a spiegare i motivi della sua prima scelta: «perchè quando mi guardavo nello specchio non vedevo altro che braccia muscolose, spalle larghe e gambe forti e grandi. Queste sono qualità necessarie per correre bene, ma non fanno certo di me una bella donna».

Nell’ultimo anno la forte atleta aussie ha deciso di tornare indietro; le Olimpiadi 2012 sono vicine e per lei c’è la responsabilità sportiva di una nazione che crede in lei per il gradino più alto del podio. «Mi piaceva avere il seno più grande, ma sono abbastanza matura per conoscermi, per essere onesta con me stessa quando mi guardo allo specchio. Non voglio ridurre le possibilità dell’Australia, ma invece voglio sentirmi la più atletica possibile, sapendo che posso arrivare sulla pista di Londra nelle migliori condizioni di forma».

Chissà che, a carriera finita, non ritorni sotto i ferri per riavere il suo seno procace.

Valeria Panzeri