Noemi Letizia scossa dopo l’aggressione a Silvio Berlusconi

Noemi Letizia, la ragazza 18enne venuta alla ribalta dopo il polverone provocato dalla partecipazione del premier Silvio Berlusconi al suo compleanno, nello scorso aprile, facendo scoppiare l’ira funesta di Veronica Lario, moglie di Berlusconi, si racconta sulle pagine del settimanale Diva e Donna e confessa la sua paura in seguito all’aggressione di cui il Presidente del Consiglio è stato vittima lo scorso 13 dicembre.

“Spesso mi sono sentita disprezzata e adesso sto avendo paura: dopo quello che è successo a Berlusconi mi rendo conto che alcune persone non si fanno più scrupoli”, ha commentato la ragazza.

Noemi, racconta di aver telefonato al Premier “Papi”, insieme ai suoi genitori, subito dopo l’accaduto “per fargli gli auguri di pronta guarigione e buon anno: mi sono sentita molto coinvolta quando l’ho visto ferito, è stato toccante”.

Secondo la diciottenne, la sua notorietà legata a Berlusconi, l’ha penalizzata anche nel mondo dello spettacolo, il campo il cui vorrebbe lavorare: “mi hanno negato lavori senza nemmeno concedermi un provino”.

Emanuela Longo