E’ morto il giapponese sopravvissuto alle bombe atomiche

Si chiamava Tsutomu Yamaguchi ed era l’unico sopravvissuto alle bombe atomiche di Hiroshima e Nagasaki; è morto il 4 gennaio ed aveva compiuto 93 anni, ma un terribile cancro allo stomaco non gli ha lasciato una via di fuga.
Lui che era ingegnere, si trovava in un viaggio d’affari quando subì il bombardamento di Hiroshima e tornò a casa tre giorni dopo, in tempo per assistere anche a quello della sua città, a sud dell’arcipelago.

Solo lo scorso marzo gli è stato riconosciuto di essere l’unico sopravvissuto alle due esplosioni, sopravvissuto prima alla bomba di Nagasaki,e poi divenuto anche reduce di Hiroshima.
Perse il suo secondo figlio per cancro nel 2005, ma scampò all’olocausto nucleare quando era bambino; l’impegno dell’uomo è sempre stato rivolto all’orrore dell’atomica, che ha provato in ogni modo a mettere in risalto le sue terribile potenzialità disastrose.
Yamaguchi è l’unico ad avere avuto il riconoscimento ufficiale di doppio hibakusha.

Alessandra Battistini