Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Gran Bretagna: piccola peste arrestata 50 volte in due anni

Gran Bretagna: piccola peste arrestata 50 volte in due anni

Di

piccole

pesti

ce

ne

sono

tante,

ma

quanto

succede

di

essere

arrestati

ben

50

volte

negli

ultimi

due

anni,

consapevoli

di

avere

solo

11

anni

di

età,

beh,

c’è

qualcosa

che

non

va.

Esattamente

questo

è

successo

ad

un

esagitato

bambino

inglese,

che

si

è

accaparrata

l’inquietante

media

di

due

arresti

al

mese.

L’ultima

bravata?

Ha

cercato

di

accoltellare

mortalmente

madre

e

sorellina.

Ma

non

è

la

prima

volta

che

tenta

di

far

fuori

la

famiglia

con

metodi

poco

ortodossi:

a

nove

anni

ha

tentato

di

uccidere

lo

zio

con

una

motosega.

La

madre

si

dice

preoccupata,

ma

in

parte

minimizza

l’accaduto,

sostenendo

che

anche

nel

momento

in

cui

il

piccolo

teppista

cercava

di

sgozzare

lei

e

la

sua

sorellina,

in

fondo

nei

suoi

occhi

si

intravedeva

una

richiesta

d’aiuto.

Il

ragazzino

infatti

ha

subito

l’allontanamento

del

padre

dalla

famiglia

e

probabilmente

proprio

questo

distacco

lo

ha

portato

ad

essere

insofferente

verso

il

mondo.

Dal

racconto

della

madre

emergono

altri

inquietanti

particolari:

il

ragazzo

fuma

cannabis

da

almeno

due

anni

e

nel

giro

degli

ultimi

12

mesi

avrebbe

saccheggiato

più

volte

l’auto

di

famiglia,

fatto

scomparire

oggetti

da

casa,

il

tutto

con

il

tentativo

di

racimolare

denaro.

Le

autorità,

dal

canto

loro,

in

simili

situazioni

possono

fare

ben

poco,

poiché,

data

l’età

così

giovane,

il

ragazzino

potrebbe

soltanto

essere

portato

alla

centrale

e

rilasciato

dopo

qualche

ora

in

seguito

all’ennesima

strillata.

Intanto,

la

madre

single

40enne

rimprovera

i

servizi

sociali

locali

per

la

poca

attenzione

che

hanno

sempre

rivolto

nei

confronti

della

sua

delicata

situazione

familiare,

nonostante

le

numerose

richieste

d’aiuto

pervenute

nel

corso

degli

anni.

Emanuela

Longo

Comments are closed.