Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Ultime notizie di Economia Inps: triplicate in un anno le ore di cassa integrazione

Inps: triplicate in un anno le ore di cassa integrazione

Oltre 900 milioni di ore di cassa integrazione e un aumento, rispetto al 2008, pari al 311%. E\’ questo l\’ultimo dato diffuso dall\’Inps che fotografa una situazione occupazionale sempre più seria e compromessa.

Più precisamente, secondo lo studio condotto dall\’ Istituto di previdenza, sono state autorizzate nel 2009 appena conclusosi 918 milioni di ore di cassa integrazione (tra ordinaria, straordinaria e deroga) a fronte dei 223 milioni  concessi nel 2008.

Un lieve rallentamento è stato però riscontrato nell\’ultimo mese di dicembre che ha registrato un andamento sostanzialmente stabile (+2,24%) rispetto a novembre e un incremento del 230,6% rispetto a dicembre 2008.

Secondo l’Inps, inoltre, quasi un quarto delle richieste di cassa integrazione a dicembre è arrivato da una platea che non poteva accedere ai benefici l’anno scorso. In calo le richieste per la cassa integrazione ordinaria, con 50 milioni di ore autorizzate a dicembre (-2,27% rispetto a novembre), mentre in crescita le domande di cassa integrazione straordinaria (29,5 milioni di ore con un +10%) e quelle di cassa in deroga (22,3 milioni di ore con un +3,2%).

A rendere più nitido il quadro delle misure di tutela per i lavoratori cassaintegrati, ci ha pensato il presidente dell’Istituto nazionale di previdenza sociale, Antonio Mastrapasqua: La fase acuta – ha detto – sembra superata. Lo si vede anche dalle domande di disoccupazione che ormai si stanno allineando con la tendenza dello scorso anno.

Possiamo dire a fine 2009 – ha aggiunto Mastrapasqua – che le risorse messe in campo sono state almeno il triplo di quelle realmente utilizzate e dobbiamo anche notare qualche segnale confortante che viene da alcune regioni: in Piemonte, Lazio, Campania e Basilicata  – ha precisato – le richieste di cigo (cassa integrazione ordinaria, ndr) nel dicembre 2009 per gli operai dell’industria sono state meno in valore assoluto rispetto al mese di dicembre 2008. È l’aumento della platea delle aziende e dei lavoratori a

fare la differenza. Più tutele – ha concluso Mastrapasqua –  vuol dire un aumento delle ore autorizzate.

Maria Saporito