Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Sanità: neonati deceduti a Foggia, il Ministro Fazio manda gli ispettori

Sanità: neonati deceduti a Foggia, il Ministro Fazio manda gli ispettori

Dopo

il

caso

dei

due

neonati

morti

il

18

e

il

23

Dicembre

scorso nella

struttura

degli

Ospedali

Riuniti

di

Foggia,

Il

Ministro della

salute

Ferruccio

Fazio,

ha

disposto

l’invio

degli

ispettori

allo

scopo

di verificare

esattamente

quanto

è

successo

e

di

accertare

le

eventuali

responsabilità

del

personale

medico.

Sul

caso

in

questione

la

Procura

aveva

già

aperto

un

inchiesta

in

risposta

alle

richieste

dei

genitori

dei

due

sfortunati

bambini,

inchiesta

in

cui

erano

stati

iscritti

nel

registro

degli

indagati

ben

30

persone.

Il

sospetto

delle

famiglie

era

quello

che

i

loro

figli

fossero

morti

per

setticemia,

sostanzialmente

un’infezione

che

può

portare

alla

morte

in

tempi

rapidissimi,

e

che

presenta

una

 sintomatologia

abbastanza

chiara:

febbre,

brividi,

respirazione

e

frequenza

cardiaca molto

 rapide.

In

difesa

della

struttura

si

è

schierato

il

direttore

sanitario

Aldo

Procaccini

che

oggi

ha

rilasciato una

dichiarazione

che escluderebbe

questa

ipotesi: “Si

è

trattato

di

una

coincidenza

temporale

tra

i

due

eventi

che

sono

da

ritenersi

tra

di

loro

disgiunti.

L’indagine

interna

chiarirà

il

rispetto

delle

corrette

procedure.

E

da

quanto

emerso

finora

queste

sono

state

sostanzialmente

rispettate”

Per

fare

completa

luce

sulla

vicenda

il

Ministro

Fazio

ha

quindi

deciso

oggi

l’invio

degli

ispettori

governativi

che

avranno

appunto

il

compito

di

“‘

quello ..

acquisire

notizie

sulle

procedure

e

ogni

altra

informazione

di

rilievo”.

Recentemente

si

era

verificato

anche

un

altro

caso

di

malasanità

pugliese,

questa

volta

a

Bari,

purtroppo

anch’esso

mortale.

Un

ottantenne

allettato

sulla

barella

 è 

letteralmente

volato 

fuori

dall’ambulanza

in

marcia

a

causa

dell’aprirsi

improvviso

del

portellone

della

stessa.

L’episodio

è

successo

alla

partenza

dell’automezzo

di

soccorso.

Per

ora

non

ci

sono

indagati

anche

se

il

procuratore

ha

già

aperto

un’inchiesta

a

scopo

conoscitivo.

A.S.