Home Sport Calcio-Coppa d’Africa, agguato al pullman del Togo. Muore autista, feriti tra giocatori...

Calcio-Coppa d’Africa, agguato al pullman del Togo. Muore autista, feriti tra giocatori e dirigenti

Non inizia sotto i migliori auspici la Coppa d’Africa 2010 in Angola. Il pullman della Nazionale del Togo, della quale fa parte anche il centravanti del Manchester City Emmanuel Adebayor, è stato vittima di un agguato da parte di un gruppo di ribelli del nord dell’Angola.

La sparatoria, secondo quanto si apprende dal portavoce del ministero dello sport, è avvenuta nella regione della Cabinda, dilaniata da un conflitto che non conosce tregua dal 1975, anno dell’indipendenza dell’Angola.

Il pullman, è stato raggiunto da diversi colpi di mitra che hanno causato la morte dell’autista del mezzo ed il ferimento di sei tra giocatori e dirigenti della nazionale africana. Secondo una prima ricostruzione, l’attacco si sarebbe concretizzato verso le 15.15 ora locale, quando un gruppo di banditi (così identificati da fonti vicine all’organizzazione della manifestazione) ha appunto travolto l’intero gruppo con una vera e propria raffica di colpi d’arma da fuoco.

Due i calciatori feriti: si tratta del portiere Kodjovi Obilale e del difensore Serge Akakpo. Illeso invece Adebayor, rimasto comunque visibilmente scioccato dall’accaduto. “Io sto bene, ma alcuni giocatori sono conciati male”, ha detto l’attaccante Thomas Dossevi all’emittente Radio Monte Carlo fornendo le prime indicazioni sull’accaduto. “Abbiamo dovuto attraversare la frontiera (tra il Congo e l’enclave di Cabinda, dove il Togo deve disputare le partite valide per il Gruppo B) dopo avere completato le formalità. Vi è stata un’intensa mitragliata e tutti noi ci siamo buttati sotto i sedili. La polizia ha risposto al fuoco”.

Secondo il ministro angolano Antonio Bento Bembe, si è trattato di un atto terroristico ed è già stata aperta un’indagine.

Francesco Mancuso