Ex URSS: Esisteva un’unità segreta di soldati con poteri extrasensoriali

La notizia è del primo dell’anno; il quotidiano Rossiiskaia ha reso nota l’esistenza, alla fine degli anni 80 del secolo scorso, di un’unità militare speciale, segretissima, composta da uomini con capacità cosiddettete “extrasensoriali” , capaci di prevedere le mosse di un eventuale nemico in caso di  attacco alla nazione, addirittura di prevedere gli attacchi stessi. L’unità  in questione sarebbe stata denominata in codice 10003 e sembrerebbe che “all’ultimo momento riuscirono a sventare una autentica catastrofe per il loro paese e per l’intera Europa occidentale”, in occasione  di un tentativo di  attentato  nucleare vicino a  Glasgow, in Scozia, alla fine degli anni 90. Sembra inoltre che gli stessi uomini abbiano operato, molto più recentemente anche in Cecenia. La suddetta Unità sarebbe stata sciolta alla fine del 2003 per aver finito di svolgere i  compiti per i quali era stata creata.

La sua creazione fu, sembra ,in risposta ad un’analoga mossa dei servizi segreti americani che attraverso la scienza usavano le qualità subcoscienti di alcuni particolari individui nel medesimo modo del “commando” sovietico.

Una storia da film di fantascienza. Si racconta anche di un’ipotetica guerra, tra persone con poteri paranormali. Niente  a che vedere con i vari X-men o Fantastici 4 ovviamente,ma piuttosto una battaglia tra “soldati” in grado di prevedere ognuno le mosse dell’altro. E non solo, in grado di scoprire campi minati e basi militari, lo scenario che si presenta sembrerebbe essere quello in cui  anche nessuno di loro poteva essere al sicuro, malgrado i suoi poteri, se si scontrava con un suo pari, e cosa ancora peggiore, i comuni mortali risultavano completamente in balia, o perlomeno dovevano affidarsi a questi super-uomini senza nemmeno sapere di farlo.

A.S.