L’ Italia e i One Republic

La band americana presenta ‘Waking Up’ il 23 gennaio a Milano

Ottime notizie per i fan italiani dei One Republic, che torneranno nel Belpaese per un unico imperdibile live il 23 gennaio ai Magazzini Generali di Milano.Questa sarà l’unica tappa italiana del tour europeo della band, che presenterà dal vivo il nuovo album “Waking Up”, in uscita il 22 gennaio.Sarà l’occasione perfetta per ascoltare dal vivo i brani contenuti nel nuovo disco, oltre alle hit che hanno segnato il successo di Ryan Tedder e soci quali “Apologize” e “Stop And Stare”.

OneRepublic sono un gruppo alternative rock americano formato in Colorado. Dopo una serie di anni di moderato successo, hanno raccolto maggiore attenzione nel mainstream con l’uscita del singolo “Apologize”, che è stato venduto in più sette milioni di copie in tutto il mondo. Un remix della canzone “Apologize” è stato presentato nell’album di Timbaland Shock Value nell’album di debutto della band, Dreaming Out Loud, prodotto da Greg Wells. Il loro album di debutto è stato rilasciato negli Stati Uniti il 20 novembre 2007, con le date di uscita sparse in tutto l’inizio del 2008. Dal 4 ottobre 2008, Dreaming Out Loud aveva venduto 780.946 copie negli Stati Uniti, contando anche le vendite totali si raggiungevano oltre il 1,5 milione in tutto il mondo. Il secondo singolo della band, “Stop and Stare,” ha superato anche i due milioni di marchi in termini di vendite in tutto il mondo. Il loro terzo singolo, “Say (All I Need)”, è stato rilasciato in Regno Unito e negli Stati Uniti. Nel settembre 2008 la band ha rilasciato il suo quarto singolo, “Mercy”.

I OneRepublic sono stati spesso confrontati con diversi artisti quali Maroon 5, The Fray, Keane e Coldplay. Tutte queste band sono note per l’uso di tastieristi e del falsetto nel genere del pop-rock. Tedder ha detto “Siamo stati influenzati fortemente dalla scena del rock britannico di una volta, fino a quella del rock britannico attuale. Ma ci sono band peggiori per cui essere paragonati.”

Vi sono stati anche alcuni malintesi per quanto riguarda la band. Essi sono stati scambiati per una boy band, e anche la loro appartenenza etnica non era chiara per alcuni. Alcuni hanno addirittura pensato che Timbaland avesse scritto “Apologize”.

In generale, i critici hanno avuto recensioni positive miste su Dreaming Out Loud. Sebbene Digital Spy ha inizialmente valutato l’album con 2/5 stelle, in seguito ha dato 4/5 stelle per “Stop e Stare”. Nella recensione ufficiale di Rolling Stone sulla band gli ha dato un voto pari a 2/5 stelle, ed una media di percentuale degli ascoltatori di 4/5 stelle. Rolling Stone ha anche posto la band nel loro elenco “Artisti da non perdere”ì, caratterizzato da 10 artisti che, secondo la rivista, “… che sono il futuro della musica, oggi”. I commenti di Entertrainment-Focus in merito alla band sulla canzone, “Tyrant”, “… il poco più difficile è dire che Tyrant ha una forte melodia che ricorda gli U2 al meglio”.

Il loro stile vario ha reso difficile per il pubblico porre la band in un particolare genere musicale. Anche se Tedder descrive che molte delle canzoni sul loro album, come ‘sicure, canzoni radio-friendly pop-rock con grandi cori’, esse vengono classificate sotto il genere di alternative rock. Scelta da una selezione di 35 delle loro canzoni originali, la band è stata inizialmente fissata al debutto con il brano “Sleep”. “Sono cinque minuti con un minuto di bizzare diatribe musicali e ce li hanno classificati come quelli di una band seria e alternative…”, descrive Tedder.

I biglietti saranno in vendita da venerdì 8 gennaio tramite il circuito TicketOne e nelle abituali prevendite.

Costo: 25 euro + prevendita
Per info:www.livenation.it

X6X Christian Cinetto