NBA – Danilo Gallinari ancora decisivo al Madison Square Garden

Danilo Gallinari

L’ex Olimpia Milano,ora in forza ai Knicks di New York, infila tre triple proprio al momento decisivo, aiutando la sua squadra a battere i Bobcats 97-93.

Per Knicks di coach D’Antoni questo è il terzo successo di fila, grazie a cui la squadra di New York mantiene l’imbattibilità nel 2010 Wilson Chandler, alla fine 27 punti per lui e David Lee (22 punti).

Per Danilo Gallinari, i continui infortuni, i problemi con la schiena, i fischi dei tifosi newyorkesi al momento del “draft”, sembrano davvero un lontano ricordo. Basti pensare alle sue recenti partite e soprattutto alla prestazione di ieri a tratti impressionante.

Nel mitico Madison Square Garden, l’italiano ha terminato la partita con 17 punti, ma soprattutto 5 tiri da tre, alcuni dei quali, messi a segno nei momenti clou della gara. In particolare due nell’ultimo quarto, proprio quando New York ha accelerato.

Buone quanto inutili, per Charlotte, le prestazioni di Stephen Jackson (26 punti) e di Derrick Brown (20 punti)

Sembra davvero che, alla lunga, il lavoro di coach D’Antoni stia dando i suoi frutti. Il dato più importante è che i Knicks stanno migliorando in difesa (problema cronico degli ultimi anni), tenendo sotto i 100 punti gli avversari per la tredicesima volta negli ultimi 15 match.

Ed inoltre Mike D’Antoni sta vincendo la “scommessa Gallinari”.

In molti, nel 2008, lo avevano criticato per aver scelto come sesta scelta assoluta, il talento italiano, figlio di Vittorio, suo compagno ai tempi di Milano.

Il buon Mike ha pazientato, ha aspettato il recupero dagli infortuni di Gallinari, lo ha saputo “centellinare”, lo ha protetto, e poi spronato al momento giusto, tutto questo in una piazza non facile, come New York, con un pubblico, esigente e competente.

Federico Lusi