“Uomini e donne”, resoconto puntata odierna (2): tutti contro tutti!

Come se ce ne fosse bisogno, Angelo ha ulteriormente ravvivato le tensioni in studio: con una specie di arringa particolarmente aggressiva ha accusato i presenti di riservare un trattamento diverso a Monica, che – secondo lui – sta comportandosi alla stessa maniera di sua sorella (“ha già scelto e sceglierà ancora Emiliano, beccandosi un altro no”). Il pubblico ha reagito con indignazione e Gianni ha abbandonato lo studio (“Voglio calmarmi un secondo, si sono superati i limiti e non voglio apparire maleducato al pubblico”), per poi scadere addirittura nella minaccia: “Cretina ti spacco la sedia in testa, sono qui solo per evitare di gonfiare la faccia a te e a tuo fratello

La polemica, ormai totalmente esplosa, ha quindi coinvolto direttamente anche i gli addetti ai lavori di “Uomoni e donne”.
Tina ha cercato di calmare i toni, ma è stata prontamente rimbrottata da Monica per non aver preso le difese del “collega” Sperti, che ha poi espresso tutto il suo malcontento: Mi sento molto deluso da Tina, io l’ho sempre difesa”.
“Non siamo all’asilo che ci dobbiamo aiutare a vicenda”, la risposta della pseudo-vamp.
Tina non si sente colpevole di sostenere Laura, Federico si schiera con Gianni, la situazione appare ormai fuori da ogni controllo (e, mi permetto, priva di qualunque interesse per il pubblico).

GB