Gli esperti dicono no ai papà nervosi in sala parto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:03

Secondo l’immaginario comune solitamente i papà durante il momento del parto si dividono in due categorie: i padri nervosi che continuano a camminare nervosamente avanti e indietro, oppure i papà amorevoli che restano accanto alla compagna stringendole la mano.
Si sa che il parto è il momento importante, sicuramente uno dei più importanti per la donna, forse è proprio per questo che viene ritenuto essenziale avere al proprio fianco anche la figura maschile, il proprio partner che sostiene amorevolmente la donna che ama.

A smentire questa idea però sono stati gli esperti che hanno assicurato e dimostrato scientificamente che la prensenza del papà in sala parto è inutile. Perché inutile? L’esserci o il non esserci non ha alcun tipo di effetto, non vi è positività o negatività, rappresenta quindi un “elemento” nullo, a meno che non sia nervoso e terrorizzato, questo ovviamente andrebbe a creare problemi di tensione alla futura mamma.
E’ anche vero che a prescindere dal nervosismo e soprattutto dalla “parola medica”, è particolarmente piacevole per una coppia poter condividere un momento così intimo, così importante, perché in quel momento è grazie ad entrambi che avrà inizio una nuova vita.
Ciò che andrebbe opportunamente fatto è il corso pre parto in coppia, riuscendo così a spiegare nel migliore dei modi quelli che sono i ruoli di entrambi, aiutando il futuro paparino a capire come muoversi e come compontarsi.

Alessandra Battistini