Sciopero Mediaset: a rischio campionato di calcio e Grande Fratello

La comunicazione del gruppo Mediaset circa la chiusura da febbraio del settore Sartoria, Trucco e Acconciatura (di cui Newnotizie ha già dato nota) e della conseguente cessione a Pragna service ha avuto conseguenze ben maggiori di quanto l’azienda probabilmente si aspettasse. Infatti, come riporta l’agenzia di stampa ASCA, allo sciopero indetto per domenica 10 e lunedì 11 potrebbero aderire non solo i lavoratori direttamente interessati dalla scelta dell’azienda ma anche larghe porzioni dei lavoratori di tutto il gruppo, in particolare di coloro che operano presso Videotime, Rti ed Elettronica Industriale.

Le motivazioni che spingerebbero gli altri lavoratori ad appoggiare i colleghi nell’iniziativa starebbero non solo in una dimostrazione di solidarietà ma anche nella paura che l’azione possa essere replicata anche per quanto concerne altri settori dell’azienda. Testimonianza di come l’iniziativa del gruppo Mediaset di cedere un proprio settore abbia creato allarme all’interno di tutta l’azienda è data dal comunicato del cdr del tg5 che condivide ”il timore espresso dai colleghi di Videotime-Mediaset che il progetto di cessione di questo ramo d’azienda possa essere l’inizio di un processo di affidamento di lavoro in appalto, che nell’ambito delle più generali trasformazioni dei settore televisivo, potrebbe coinvolgere altri settori, sedi o attività del gruppo Mediaset nel suo complesso”.

Una massiccia adesione allo sciopero metterebbe a rischio i contenuti televisivi legati al campionato di calcio domenica e la diretta serale del Grande Fratello 10 lunedì. Mediaset si sta muovendo per evitare questo tipo di disagi che, oltre a creare una perdita economica, ne danneggerebbe anche l’immagine. Uno degli espedienti trovati per cercare di garantire le trasmissioni risiederebbe nel ricorrere a service esterni e freelance. Ciò sta anche a testimoniare come, effettivamente, l’adesione allo sciopero potrebbe risultare tutt’altro che trascurabile.

Valeria Panzeri