Statuetta di Mike Bongiorno scompare dal presepe: “Obama e Berlusconi sono rimasti al loro posto”

Chi l’avrebbe mai detto che Mike Bongiorno, il celebre presentatore tv, nonché Re dei quiz televisivi, recentemente scomparso, potesse andare più a ruba dello stesso Obama e Berlusconi? Se fosse ancora in vita, Bongiorno avrebbe di sicuro esultato alla notizia col suo celebre “Allegria!”. Eppure, è proprio quello che è accaduto in quel di Sondrio, a Tresivio, ai danni del presepe che un imprenditore, Nene Baruffi, aveva con cura allestito nel suo giardino.

L’uomo aveva voluto omaggiare i tre protagonisti del passato 2009, costruendo un presepe su misura: Mike Bongiorno di fronte a Gesù bambino, affiancato dalle due personalità politiche Obama e Berlusconi. Una natività fuori dal comune, bisogna ammetterlo, ma che Baruffi aveva progettato nei minimi dettagli, comprando le statuette direttamente nella capitale dei presepi, San Gregorio Armeno, pagandoli circa 40 euro ognuna.

Delle tre statuette però, la sfortunata raffigurante il celebre presentatore, è stata sottratta. La scomparsa della suddetta statuetta, tanto cara all’imprenditore, è stata notata proprio nel momento in cui l’uomo si accingeva a smantellare il presepe. Però bisogna ammettere che, in fin dei conti, Baruffi l’ha presa con filosofia: “Non presenterò alcuna denuncia. Penso sia stato uno scherzo”.

Emanuela Longo