“Balle di neve” in Gran Bretagna ma è solo un fenomeno metereologico

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:11
width=300
Il

LONDRA – Non bastavano i cerchi nel grano che periodicamente vengono fotografati in giro per il mondo, ora ci sono le “balle di neve”.

Complici la combinazione di neve, ghiaccio e vento, che in questi giorni ha colpito la Gran Bretagna, gli abitanti delle campagne del Somerset si sono svegliati da un giorno all’altro davanti a una distesa di balle di neve, tutte disposte in fila, e modellate come sculture sul ghiaccio.

In realtà il fenomeno degli “snowrollers” (letteralmente rulli di neve), è un fenomeno con una precisa spiegazione fisica.

Due abitanti della zona, intervistati dal “Daily Telegraph”, hanno commentato, “Siamo rimasti a bocca aperta e un po’ impauriti, portavamo a spasso il cane, quando ci siamo imbattuti in queste sculture naturali. Inizialmente pensavamo che fossero state create dai bambini, ma poi ci siamo accorti che non c’erano orme di scarpa, ma anzi, la neve sembrava battuta da poco attorno ai rulli”.

Frank Barrow, meteorologo del Met Office, il servizio meteorologico nazionale, ha spiegato che questa particolari ed originali balle di neve, si formano solo in “circostanze precise e molto inconsuete. Si comincia con sottili strati di neve, coperti di soffici fiocchi leggeri a causa della temperatura o del sole. Lo strato di neve diventa appiccicoso e a quel punto una folata di vento forte stacca come pelle la parte più fredda e soffice facendola rotolare” Dopo di che si formano all’unisono decine di cilindri perfetti.

Dopo essersi la formazione, i rulli sono grandi e pesanti, impossibile per il vento trasportarli, quindi si bloccano in un punto. I cilindri vengono scavati all’interno, perché la parte più interna è anche quella più sottile e debole e viene spazzata via dal vento.

Il fenomeno rappresenta una novità nel Regno Unito, mentre  è più frequente in Utah e in Islanda. I rulli possono raggiungere anche le dimensioni di oltre mezzo metro vere e proprie sculture di ghiaccio.

Federico Lusi

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!