Inter: Mancini vicinissimo all’Olympique Marsiglia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:20

Archiviata la sofferta vittoria contro il Siena per 4 a 3, arrivata allo scadere grazie ad una prodezza di Walter Samuel e che ha scatenato le ire dei toscani, che rivendicano l\’inesistenza del fallo dal quale è scaturita la punizione dell\’olandese Snejider, autore del momentaneo 3-3, i nerazzurri si tuffano sul mercato invernale, che li vede protagonisti di numerose trattative.

A meno di clamorosi colpi di scena, domani il brasiliano Amantino Mancini, ormai ai margini della rosa guidata da Josè Mourinho, dovrebbe salutare tutti i suoi compagni per trasferirsi all\’Olympique Marsiglia, fortemente voluto dal tecnico dei transalpini Deschamps. L\’accordo tra le due società è stato ormai virtualmente raggiunto sulla base del prestito con diritto di riscatto a fine stagione a favore dei francesi, anche se manca ancora l\’accordo con il giocatore, che però accettando l\’offerta del Marsiglia ritroverebbe la possibilità di giocare in uno scenario importante, magari rilanciandosi in vista degli imminenti mondiali in Sudafrica.width=394

L\’Inter si troverebbe così a perdere un nuovo tassello in un centrocampo che ha visto già la partenza di Patrick Vieira verso il Manchester City di Roberto Mancini e l\’aggiungersi alla lista degli infortunati del serbo Dejan Stankovic, vittima di un guaio muscolare nell\’intervallo della partita di ieri sera. A questo punto si fanno sempre più calde le piste di mercato che indicano i nerazzurri vicini al brasiliano della Roma Julio Baptista e al centrocampista argentino della Lazio Ledesma, per il quale si attendono le decisioni del Collegio Arbitrale del 20 gennaio, che potrebbero portare ad uno svincolo gratuito del calciatore come già avvenuto per il suo ex compagno di squadra Goran Pandev .Ciò potrebbe spingere il club di Moratti ad aspettare, per offire al centrocampista argentino un ricco contratto pluriennale, risparmiando sul costo del cartellino e offrendo a Mourinho una validissima alternativa a Esteban Cambiasso, vittima di numerosi guai fisici in questa prima parte di stagione.

Di Biase Sante