Marche: scossa di magnitudo 3.9 in provincia di Macerata

La terra trema da stamattina nelle Marche. Alle 9.33 una scossa di magnitudo 3.9 è stata registrata dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia tra le province di Macerata, Ancona e Ascoli Piceno, mentre una seconda di magnitudo 3.1 è stata riscontrata alle 13.37. Il terzo movimento sismico, avvenuto intorno alle 15 è stato solo strumentale (1.7 di magnitudo) e dunque, precisano i tecnici, non è stato avvertito dalla popolazione.

Le località vicine all’epicentro sono Ripe San Ginesio (MC), Sant’Angelo in Pontano (MC), Loro Piceno (MC) e Massa Fermana (AP), ma stando agli ultimi aggiornamenti, la scossa più violenta (quella di questa mattina) sarebbe stata avvertita anche in Umbria, nella zona di Norcia.

La Protezione civile ha confermato l’ assenza  di danni a strutture e a persone; ciò nonostante, lo stato di allerta nei territori coinvolti dal sisma rimane alto e continuo il monitoraggio da parte dei vigili del fuoco e di tutte le forze dell’ordine.

Maria Saporito