Scandalo in casa Grimaldi: Carolina di Monaco tradita dal marito Ernest di Hannover

width=112La casa Grimaldi sembra non aver pace. Nuove nuvole si addensano sul Principato di Monaco, pronte, ancora una volta, ad abbattersi sulla famiglia regnante al centro, in questi ultimi 10 anni, di innumerevoli scandali e voci da corridoio. Nello specifico il terremoto scandalistico che sarebbe in procinto di esplodere a Monaco, non riguarderebbe questa volta la vita sregolata e gli amori impossibili di Stefania, ma il matrimonio di Carolina.

Secondo quanto riporta il giornale tedesco Bunte, Carolina di Monaco e Ernest August di Hannover, la coppia che sempre si era contraddistinta per lo stile e la serietà (in opposizione alle stravaganze di Stefania di Monaco) sarebbe infatti oramai arrivata al copolinea. Le voci, sottolinea il quotidiano Bunte, su un imminente divorzio, sarebbero diventate sempre più frequenti.

Ma non è tanto la notizia della rottura tra Carolina di Monaco e il marito Ernest August di Hannover a destare scalpore e incredulità da parte dei fans della principessa. Ciò che desta meraviglia e fa scandalo è sopratutto il mondo attraverso il quale si è diffusa la notizia della rottura.
Il quotidiano tedesco Bunte infatti, non lancia propriamente la notizia del divorzio, la quale è invece inserita come conseguenza di qualcosa di ben più grave: il tradimento di Ernest August di Hannover ai danni di Carolina.
Il giornale tedesco infatti svela la vacanza hot di Ernest August di Hannover in Thailandia, insieme ad un\’altra donna. Si parla di baci e di carezze mentre Carolina era a migliaia di chilometri di distanza: in Svezzera.
Che il sereno non fosse più presente tra Carolina e Ernest August di Hannover, lo si poteva tranquillamente immaginare anche dalle ultime uscite della coppia. Carolina di Monaco e Ernest August di Hannover erano infatti apparsi sempre più freddi e distaccati.

Davvero una brutta tegola quindi addosso a Carolina di Monaco. La casa Grimaldi sembra quasi perseguitata dalla maledizione dello scandalo e del dolore.

Enzo L.