Sanremo, commissione esclude un brano: la band protesta per censura politica

 

width=100Tra l\’elenco dei giovani che che gareggeranno nella sezione Nuova Generazione di Sanremo non rientreranno gli Analisilogica, dal momento che la commissione che è incaricata di selezionare i sei artisti che si uniranno ai due di SanremoLab per dare origine al gruppo degli emergenti ha escluso dichiarando non idoneo il brano della band Ma c\’era il sole. La commissione ha definito il testo della canzone non conforme al regolamento della manifestazione, in quanto quest\’ultimo proibisce elementi discriminatori legati a età, sesso, razza, religione o nazionalità. Il giovane gruppo di Milano però reagisce accusando la commissione di censura politica.

Secondo quanto affermano gli Analisilogica sul Web si tratta di un\’opera di censura politica nei confronti di un pezzo ispirato liberamente ai principi della Convenzione internazionale sui diritti del Fanciullo della Dichiarazione universale sui Diritti umani, testo che non è offensivo assolutamente nei riguardi di alcuna particolare categoria.

La canzone parla dell\’esperienza drammatica di un bambino che a causa della guerra rimane mutilato e l\’esclusione dalla gara, secondo quanto è stato appreso, è da attribuirsi ad uno specifico verso del brano Gli uomini bianchi che parlano quella lingua strana non mi piacciono. E\’ colpa loro se adesso la mia famiglia non è più felice. Sulla base delle indicazioni contenute nell\’articolo 3 del regolamento i testi non devono trattare argomenti contenenti elementi discriminatori per età, sesso, orientamento sessuale, religione o razza.

 La band – composta da Raffaele Mura, Carlo Rogato, Christian \’Jez\’ Cataldi, Davide \’Pop\’ Bassani, Stefano \’Steve\’ Rogato – nata nel 2003 e formata presso la Civica Scuola di Musica di Cinisello Balsamo (Milano) si definisce un pop cantatoriale romantico e insieme e scanzonato, che trasmette una musica densa di immagini ed emozioni che vanno dritte alla mente. Si spiega così anche la loro partecipazione alla manifestazione di Amnesty Voci per la libertà o un brano dedicato all\’importanza della comunicazione chiamato L\’inviata.

Nel frattempo Sanremo Academy è in fase di ultimazione delle selezioni per scegliere i sei giovani che prenderanno parte alla competizione; tra le novità di questa sessantesima edizione c\’è anche il fatto che le canzoni presentate, a differenza degli anni scorsi, non saranno inedite. I brani degli aspiranti sono infatti disponibili già dal 3 dicembre su una sezione del sito Rai adibita alla Nuova Generazione di Sanremo e, dal 18 gennaio, la stessa sezione presenterà video e relative otto canzoni dei cantanti in gara.

Rossella Lalli