Stati Uniti, iguane congelate cadono dagli alberi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:25

Negli Stati Uniti fa così freddo che in Florida le iguane cadono dagli alberi congelate. Questi grandi ramarri, tipici delle temperature subtropicali, sono soliti vivere sugli alberi, dove si rifugiano anche in inverno. Ma l’ondata di maltempo che si è abbattuta su gran parte degli Stati Uniti da una settimana ha colto le iguane impreparate e ora le autorità spiegano alla popolazione come riscaldarle.

A soffrire le temperature degli ultimi giorni non sono stati solo questi rettili: i canali interni della Florida si sono riempiti di tartarughe e mante perché le acque marine sono diventate troppo fredde. Molte tartarughe marine sono state portate in centri specializzati per essere riscaldate.

Oltre che alla fauna il gelo ha provocato ingenti danni ai raccolti: sempre in Florida i produttori di agrumi sono sul piede di guerra per salvaguardare un settore che ogni anno genera 9,3 miliardi di dollari.

La Florida, soprannominata “The Sunshine State” per il suo clima subtropicale, non conosceva temperature simili da 112 anni. Il freddo non ha risparmiato nemmeno Key West, l’arcipelago più a sud degli States, dove sono stati raggiunti gli 8,2 gradi.

Il National Weather Service (Servizio meteorologico nazionale) ha già lanciato l’allarme: nei prossimi giorni la situazione non dovrebbe migliorare e, anzi, si prevedono forti venti, che potrebbero far scendere le temperature anche nel Midwest.
Il freddo, arrivato dal Nord canadese, può provocare, secondo le autorità, congelamenti in meno di 30 minuti nelle grandi pianure americane del Nord. Una previsione poco rassicurante se si pensa che, in base a un conteggio della Cnn, dall’inizio dell’ondata di maltempo sono già morte nove persone.

Maria Elena Tanca

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!