Alonso, prima uscita ufficiale

Fernando Alonso, neo-pilota Ferrari e due volte campione del mondo con la Renault, è arrivato a Madonna di Campiglio per il tradizionale appuntamento con la squadra nel corso dell\’edizione 2010 del Wroom, Formula 1 e MotoGp International Press Ski Meeting, che quest\’anno si tiene dall\’ 11 al 16 gennaio. Si tratta di un appuntamento internazionale delle due competizioni motoristiche che riunisce nella splendida località sciistica altoatesina i piloti ed i team di Ferrari e Ducati ed i giornalisti provenienti da tutto il globo. Nel corso del meeting, i piloti si cimenteranno in  gare di sci e gare sul lago ghiacciato. I tre ferraristi (Fernando Alonso, Felipe Massa e Giancarlo Fisichella) e i due ducatisti (Casey Stoner e Nicky Hayden) presenzieranno anche ad incontri con il pubblico.

Un giovanissimo Fernando Alonso alla Minardi

Dunque, per Alonso questa è la prima uscita ufficiale con la Ferrari. Lo spagnolo parlerà da rossovestito in conferenza stampa solo giovedì. Per quanto riguarda le gare di sci, non sembra impensierito: “Non sono un professionista, ma scio abbastanza bene”, afferma.

Sembra veramente che per Alonso si stia aprendo il punto più alto della carriera: dopo un esordio con la Minardi appena diciannovenne, l’anno successivo entra in Renault da collaudatore e nel 2003 diventa pilota ufficiale della scuderia francese, con la quale vince due Mondiali (2005- 2006). Poi nel 2007 il passaggio alla McLaren, l’anno più nero perchè funestato da litigi, ripicche e rivalità tra lo spagnolo e l’esordiente Lewis Hamilton, pupillo di Ron Dennis. Nel 2008 il ritorno alla Renault. E quest’anno, la Ferrari. Sì, davvero il punto più alto. Fernando è arrivato dove ogni pilota vorrebbe arrivare. Meglio di così…

Sarà sicuramente un anno al top anche per Casey Stoner, che lasciati alle spalle i problemi di salute dello scorso anno, si prepara per la nuova stagione. Nella conferenza stampa di presentazione al Wrooom, ha detto “Valentino sarà ancora il pilota da battere, è ancora l’avversario più forte. Io cercherò di essere più costante. A Valencia comunque ho fatto un ottimo lavoro sulla nuova configurazione della moto”. Non ci resta che attendere l’inizio di un campionato che si preannuncia veramente emozionante.

Elaine Tralli