Terremoto tra Macerata e Ascoli Piceno: nessun danno

Una scossa di magnitudo 4 ha colpito stamattina alle 9:25 le province di Macerata e Ascoli Piceno, fortunatamente senza causare né danni, né feriti.

L’epicentro è stato identificato a 25,6 Km di profondità, nei comuni di Sant’Angelo in Pontano, Loro Piceno, Montappone e Falerone.

Secondo una nota della Protezione Civile, ci sono state tre scosse; la prima di magnitudo 2,9, la seconda ha raggiunto i 4 mentre la terza solo 2,6.

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha confermato la registrazione della scossa alle 09:25 con magnitudo 4 e ha aggiunto, in una nota, che non si sono verificati danni a persone o cose. La prima scossa, di magnitudo 2,9, è avvenuta alle 09:08, mentre la terza, da 2,6, alle 09:48.

Andrea Bono, responsabile della sala osservazione, ha spiegato che non è possibile prevedere se ci saranno altre scosse, ma che siamo di fronte ad una sequenza in atto.

Domenica scorsa una scossa di magnitudo 3,9, seguita da altre due da 3,1 e 1,7 aveva colpito la stessa zona, sempre senza causare danni.

Fortunatamente nessun danno, ma la paura torna purtroppo a farsi sentire; decine le chiamate ai Vigili del Fuoco e alla Protezione Civile


Sebastiano Destri