Apocalisse ad Haiti: 7.0 di magnitudo, 20 volte più forte dell’Aquila

E’ stato un terremoto dall’intensità devastante quello registrato oggi a Port-au-Prince, capitale di Haiti, alle 22.53, ora italiana. Si parla di una magnitudo di ben 7.0, con una forza 20 volte superiore a quello dello scorso anno in Abruzzo.

La situazione, secondo le prime frammentarie testimonianze raccolte, sarebbe apocalittica. Migliaia di morti, centinaia e centinaia di persone sepolte sotto le macerie e quasi tutti gli edifici della popolazione spazzati via dalla scossa più intensa e dallo sciame sismico registrato a distanza di qualche ora dal primo violento episodio.

E’ crollato l’unico ospedale dell’isola, così come anche il palazzo presidenziale. Le condizioni sono molto precarie perchè la gente, presa dal panico, corre per le strade o scava tra le macerie per cercare i propri cari. Manca anche la luce, essendo saltati tutti i collegamenti elettrici.

Difficile al momento raggiungere telefonicamente i rappresentanti diplomatici sul posto, così come ottenere le prime immagini del disastro. La Farnesina sta effettuando in questo momento le verifiche necessarie per sapere se ci sono italiani sul posto.

Il Presidente degli Stati Uniti Barak Obama, appreso della catastrofe a pochi minuti dall’accaduto, ha chiesto di verificare le condizioni dei diplomatici americani a Port-au-Prince e ha dichiarato che gli USA invieranno immediatamente alcune squadre di soccorso per cercare di aiutare la popolazione. Il Presidente americano ha dichiarato: “i miei pensieri e le mie preghiere vanno a chi è stato colpito dal terremoto. Stiamo seguendo la situazione da vicino e siamo pronti ad aiutare il popolo di Haiti”.

Il forte terremoto è stato avvertito anche dagli abitanti della Repubblica Dominicana. Il Pacific Tsunami Warning Center statunitense, organo che controlla l’eventuale insorgere di onde anomale dopo i terremoti, rassicura comunicando che non c’è pericolo di tsunami, pur lanciando il suo allerta per le aree di Cuba, Haiti, Repubblica Domenicana e Bahamas.

L’epicentro del sisma è stato individuato ad appena 16 chilometri dalla capitale Port-au-Prince.

Paola Ganci