Calcio, Coppa Italia: Juventus – Napoli: 3-0

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:24
Diego, 24 anni, esulta dopo il primo gol

La Juventus ritrova finalmente il sorriso, per Mazzarri arriva la prima sconfitta da quando siede sulla panchina del Napoli. Questi i verdetti dell’ottavo di finale di Coppa Italia giocato questa sera all’Olimpico di Torino. Ora i bianconeri se la vedranno con l’Inter il prossimo 28 gennaio a San Siro.

Nella giornata in cui il CdA bianconero ha confermato la fiducia a Ferrara e promosso l’idea di intervenire sul mercato nei prossimi giorni, la Juventus si regala dunque una bella serata grazie ai gol di Diego nel primo tempo e alla doppietta di Del Piero, in gol per la prima volta in questa stagione, nella seconda frazione di gioco.

A dispetto delle anticipazioni della vigilia, la Juve si schiera in campo con il 4-3-1-2, con Diego dietro le punte Del Piero e Amauri. Ferrara è impossibilitato ad effettuare turn-over, viste le numerose assenze (in panchina ci sono anche tre ragazzi della Primavera). Al contrario Mazzarri ne cambia ben nove, stravolgendo la squadra che tanto bene sta facendo in campionato (da segnalare, tra l’altro, l’esordio dal primo minuto di Dossena).

Il Napoli sembra partire meglio, ma la Juve di stasera ha una caratteristica che sembrava sparita nelle ultime apparizioni: la grinta. La partita diventa quindi molto fisica, ed è la qualità degli uomini di Ferrara ad emergere; così, dopo aver sfiorato il gol con Amauri e soprattutto Del Piero, la Juventus passa in vantaggio in azione di contropiede: palla recuperata sulla propria trequarti, discesa centrale di De Ceglie, mischia in area napoletana risolta da un sinistro di controbalzo di Diego che spiazza Iezzo. Siamo al 24°, ed il brasiliano segna così il suo primo gol bianconero all’Olimpico.

La ripresa vede gli uomini di Mazzarri partire ancora una volta meglio della Juve, che sembra quasi la squadra impaurita delle ultime uscite. A scuoterla ci pensa ancora Diego, autore di una splendida prestazione, con un diagonale rasoterra che colpisce la base del palo. Ma il Napoli non è da meno: Hamsik, entrato al 15° della ripresa, pochi minuti dopo lascia partire un collo esterno destro da 25 metri che si va a stampare sulla traversa.

Mazzarri tenta il tutto per tutto, inserendo anche Maggio e Quagliarella, ma finisce per scoprirsi troppo e la Juve ne approfitta: al 32° ottima discesa sulla destra di Caceres, cross in mezzo per l’accorrente Del Piero che raddoppia. Nel finale ancora Diego e Del Piero protagonisti: il brasiliano, lanciato lungo dal numero dieci bianconero, viene steso in area da Contini (che viene espulso), e il capitano trasforma con freddezza dagli undici metri.

IL TABELLINO
Juventus (4-3-1-2):
Manninger, Caceres (37′ st Zebina), Legrottaglie, Chiellini, Grosso (1′ st Grygera), Salihamidzic, Melo, De Ceglie, Diego, Del Piero (39′ st Immobile), Amauri. (12 Chimenti 5 Cannavaro 36 Giandonato 37 Rossi). All.: Ferrara.
Napoli (3-5-2): Iezzo, Campagnaro (31’st Quagliarella), Rinaudo, Contini, Zuniga, Gargano, Cigarini, Dossena (15′ st Hamsik), Datolo, Hoffer (19′ st Maggio), Denis. (22 Gianello 5 Pazienza 6 Aronica 28 Cannavaro) . All.: Mazzarri.
Arbitro: Romeo.
Reti: nel pt 24′ Diego; nel st 32′ e 36′ (rig.) Del Piero.

Pier Francesco Caracciolo

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!