Calcio Coppa Italia, Roma – Triestina 3-1, giallorossi ai quarti

Sconfiggendo la Triestina in casa, la Roma stacca il biglietto per i quarti di finale di Coppa Italia. Il successo è arrivato in rimonta dopo che i giallorossi sono andati sotto a causa di un calcio di rigore di Della Rocca. Allo scadere del primo tempo è arrivato il pareggio di Brighi, seguito poi nella ripresa dalle reti di Vucinic e Baptista.

E’ un Ranieri soddisfatto quello che commenta i suoi a fine gara:”Siamo andati bene, non era facile abbiamo cercato di fare la gara ma inizialmente non riuscivamo a segnare.” Argomento del tecnico romanista è stato anche Jeremy Menez, il tanto bistrattato francese che, buttato nella mischia a partita cominciata, ha fornito ottimi spunti e assist lasciando intravedere le sue enormi capacità. “Va aiutato e capito, ma anche educato. Il gruppo è unito e sta bene. Lui è immenso. Però non riesce ad esternare tutte le sue potenzialità e questo è un peccato.”

E pensare che la Roma si era fatta trovare scoperta alla prima incursione avversaria. Cassetti ha atterrato Della Rocca in area e lo stesso triestino ha poi trasformato il penalty. I padroni di casa provano a reagire, ma trovano le barricate erette dagli ospiti e solo le soluzioni dell’indiavolato Cerci hanno costituito i pericoli più gravi nel primo tempo per la porta di Agazzi. Finalmente al ‘45 arriva il pareggio con Brighi che sfrutta bene un cross di Motta mal rinviato dalla retroguardia friulana.

Nella ripresa entra in campo Menez che, schierato da regista, offre il meglio di sè fornendo anche l’assist a Vucinic per il 2-1. Implacabile il montenegrino. Nonostate le trincee avversarie, la Roma tenta di chiudere subito la pratica e ci riesce alla mezzora quando ancora Cerci, incontenibile, guadagna un ottimo calcio di punizione che Baptista trasforma in rete. Peccato per il centrocampista che poi, a causa del fallo, è costretto ad uscire infortunato. Ma la Roma si è fatta sentire e aspetta ansiosa il nome del suo avversario per il prossimo match.

Giuseppe Greco