DAKAR – Manca apre gli occhi e riconosce il padre

Stanotte, poco prima di mezzanotte, Luca Manca, il motociclista sardo caduto giovedì scorso durante la sesta tappa della Dakar e da allora entrato in coma, ha dato segnali positivi per la sua ripresa. Luca ha da prima aperto gli occhi e subito dopo ha riconosciuto il padre che stava accanto al suo letto. I medici lo hanno dichiarato fuori dal coma e in netta ripresa rispetto ai primi giorni quando le speranze erano vicine allo zero.

Luca ancora non parla ma migliora di giorno in giorno facendo aumentare la fiducia nei medici, nei familiari e negli sportivi tutti. Il motociclista sardo, 29 anni, giorno 7 gennaio aveva intrapreso regolarmente la sesta tappa della Dakar 2010 che doveva portarlo da Antofagasta a Iquique dopo 598 Km, nonostante il giorno prima avesse la febbre a 39,2 e raffreddore. Caduto una prima volta dopo soli 3-4 Km quando andava a 148 Km/h era ripartito e caduto una seconda volta al Km 10,79 dove era presente una buca. La vicinanza alla partenza ha permesso i soccorsi immediati, un elicottero lo ha portato dapprima all’ospedale di Cobra Calama e poco dopo alla clinica Mutual di Santiago dove si trova tutt’ora ricoverato. Luca Manca in sella alla Ktm si era ben comportato ad inizio Dakar, arrivando ad occupare il 4° posto nella generale dopo la quarta tappa, al momento della caduta era nono. Si spera che i segnali di stanotte siano seguite da notizie sempre più confortanti per una rapida ripresa del motociclista sardo.

Salvatore Morelli