Regno Unito: solarium proibiti per gli “under 18”

Solarium e lettini solari sono sempre più in voga nel Regno Unito

LONDRA – Vietare i lettini solari agli “under 18”.

Questa è la proposta di legge presentata dal deputato laburista Julie Morgan, che ha avuto l’appoggio del governo inglese e il Ministro della Salute, Andy Burnham. Ora si spera che possa essere convertito in legge dal Parlamento, dopo la discussione alla Camera dei Comuni.

Da una recente ricerca del “Committee on Medical Aspects of Radiation in the Environment”, si evince che l’utilizzo di lettini solari provocherebbe almeno 100 morti l’anno. L’obiettivo del governo inglese è quello quindi di arginare la pratica molto diffusa nel Regno Unito.

I dati, d’altronde parlano chiaro. Da un recente rapporto governativo è emerso che annualmente i “lettini solari” causerebbero una media di 370 casi accertati di tumore maligno alla pelle, mentre da u’altra ricerca, questa volta dell’associazione “Cancer Research UK”, sostiene che la media dei giovanissimi amanti dell’abbronzatura artificiale si aggiri al momento attorno all’11%, con medie ancor più elevate al nord del paese.

Sarah Woolnough, responsabile del “Cancer Research UK”, ha dichiarato di esser felice per questa nuova azione intrapresa dal governo, ma ha altresì chiesto una maggiore attenzione per i controlli all’interno dei solarium: “ Sappiamo bene che le offerte a prezzi stracciati di molti solarium dove non c’è nemmeno il personale e, quindi, nessuno può controllare chi entra e dove basta un gettone per fare un lettino, rappresentano un’attrazione irresistibile per i giovanissimi e siamo consapevoli che se non cambierà qualcosa, i nostri ragazzi continueranno a mettere a repentaglio la loro salute”.

Il ministro Burnham, in intervista rilasciata all’ Indipendent, ha inoltre ribadito come vi sia una evidenza scientifica che prova il fatto che i lettini solari aumentino il rischio di cancro, specie nei ragazzi al di sotto dei 18 anni ed è per questo che si è detto fermamente determinato a prendere misure drastiche, come appunto bandire gli “under 18” dai solarium del Regno Unito.

Federico Lusi