Sequestrato marchio Romeo Gigli

Il noto marchio Romeo Gigli, non più di proprietà dello stilista, è stato sottoposto a sequestro internazionale.

La decisione è stata presa nell’ambito di un’inchiesta della Procura milanese mossa nei confronti di Mood, la società che aveva la licenza della griffe e che di fatto è fallita il 18 dicembre 2008.

L’amministratore unico pierluigi Mancinelli e l’ amministratore di Mood Pietro Soressi sono indagati per bancarotta fraudolenta.

Claudia Fiume