Calcio, Coppa Italia – La Fiorentina supera il Chievo ed accede ai Quarti

All’Artemio Franchi i viola, al termine di una partita rocambolesca, s’impongono per 3-2 sul Chievo Verona ed accedono ai quarti di finale della Coppa Italia.

Queste le formazioni:

Fiorentina (4-2-3-1): Avramov; Comotto, Kroldrup, Natali, Pasqual; Donadel, Gobbi; De Silvestri, Mutu, Santana (dal 10? s.t. Montolivo); Babacar (dal 36? s.t. Carraro). A disp. Seculin, Felipe, Jorgensen, Agyei, Marchionni. All. Prandelli.

Chievo (4-3-1-2): Squizzi, Frey, Morero, Mandelli, Mantovani; Bentivoglio (dal 38? s.t. Sardo) Iori, Ariatti; Hanine (dal 13? s.t. Pinzi); Granoche (dal 26? s.t. Abbruscato), De Paula A Disp. Sorrentino, Marcolini, Bogdani, Yepes. All: Di Carlo.

Note: ammoniti Donadel (F), Frey (C), Montolivo (F), Pinzi (C)

Reti: al 7? Granoche, al 35? Mutu, al 38? Bentivoglio, al 30? s.t. Babacar, al 32? s.t. Mutu

Gara subito in salita per i toscani che dopo solo 7′ vanno in svantaggio, Granoche è bravo a sfruttare una disattenzione della difesa avversaria ed a battere Avramov.

La Fiorentina reagisce in crescendo fino a cingere d’assedio l’area avversaria, il giovane Babacar e Mutu impensieriscono Morero in più di un’occasione ed è proprio il rumeno, dopo aver scheggiato la traversa al 28′, a trovare il gol del pareggio in tuffo di testa al 35′ al termine di una bella azione orchestrata con il giovane compagno di reparto Babacar.

Sembra spianata la strada della Fiorentina ed invece non passano neanche 2′ che i clivensi rimettono la testa in avanti con Bentivoglio lasciato incredibilmente solo in area, il suo colpo di testa supera di nuovo l’estremo difensore gigliato e Prandelli va su tutte le furie.

La ripresa si apre con l’ingresso in campo di Montolivo e Marchionni, ed è proprio grazie alla dinamicità di quest’ultimi che la Fiorentina chiude nella propria area gli avversari tentando in tutti i modi di realizzare il punto del pareggio.

Mutu è particolarmente ispirato ed al 23′ sfiora il gol con un bel tiro da fuori. Tuttavia la marcatura è nell’aria e 7′ più tardi i veronesi ormai tutti arroccati nella propria metà campo non riescono ad evitare la rete avversaria, una punizione dal limite di Mutu coglie in pieno Babacar che spiazza il portiere clivense e rimette in pari il match.

I padroni di casa sono scatenati ed un minuto più tardi trovano anche il meritato gol del 3-2, sempre con Mutu che firma così la sua personale doppietta grazie ad un tiro da fuori non irresistibile che sorprende Morero.

Nel finale Pinzi cerca il gol che aprirebbe le porte ai supplementari ma il risultato non cambia.

I toscani ai quarti troveranno la Lazio o il Palermo.

Simone Meloni