Calcio, Juventus: idea Hernan Crespo

Dopo il fallimento dell’affare Lanzafame, che dopo essersi preso 48 ore di riflessione ha ringraziato ma ha deciso di continuare la stagione con il Parma, società a cui è stato ceduto in prestito fino a giugno, la Juventus sì è buttata su Hernan Crespo. La notizia è rimbalzata in giornata da Vinovo e Genova, dove il suo procuratore, Fernando Hidalgo, ha incontrato la dirigenza rossoblù. Tema del rendez vous  lo scarso utilizzo dell’ex bomber interista che, nonostante la cessione di Floccari alla Lazio, s’è trovato nuovamente chiuso dall’acquisto di Suazo. Resta da decidere se prendere il giocatore in prestito o acquistarlo definitivamente ma, vista la sua età avanzata (quasi 35 anni) e l’età media della squadra bianconera non proprio tra le più basse, al 99% Valdanito arriverebbe in  prestito. Queste sono le intenzioni della dirigenza bianconera, ma resta da convincere il presidente Enrico Preziosi, restio a lasciar partire l’argentino, che vuole monetizzare dopo aver preso il giocatore a parametro zero dopo lo svinvolo dai nerazzurri. Il presidente rossoblù gradirebbe soldi cash piuttosto che un prestito. La fumata nera della trattativa tra Parma e Juventus è arrivata direttamente dall’amministratore delegato ducale Pietro Leonardi: “Questa è una scelta che dà  continuità al nostro progetto. Non vogliamo passare per una società che dopo sei mesi cambia idea. Siamo molto contenti che il giocatore abbia recepito il nostro messaggio. La nostra volontà era risaputa ed il ragazzo è sempre stato convinto come noi. Noi non abbiamo dovuto convincere la Juventus, bastava fossimo convinti noi. Al massimo c’era solo da chiarirsi con il giocatore, ma non c’è stato bisogno di tanto tempo”. Il giovane attaccante, d’altro canto, ha confermato: “Ho avuto la stima della società e alla fine sono contento che si sia conclusa questa telenovela – ha spiegato Davide Lanzafame -: io ora devo rimboccarmi le maniche e continuare a fare quello che ho fatto sino ad oggi. C’è un girone di ritorno da giocare e dobbiamo conquistare al più presto la salvezza”.

Andrea Bonino