Cure e Franz Ferdinand nella colonna sonora del nuovo film di Tim Burton

Robert Smith

Un nuovo film di Tim Burton è sempre di per sé un evento. Il regista americano ormai da anni mette d’accordo pubblico e critica rappresentando un punto di congiunzione nel panorama del cinema mondiale tra qualità del prodotto, si pensi al Leone d’Oro vinto al Festival di Venezia nel 2007, e relativo successo. La stralunata bellezza e poeticità di opere come Big Fish – Le Storie di una vita incredibile, La fabbrica di cioccolato, Nightmare before Christmas e La sposa cadavere hanno reso Burton un punto cardine cui si guarda sempre con interesse.

Questo basta a giustificare l’attesa per la nuova opera in uscita il 2 marzo e già segnalata da Newnotizie. Il titolo, evidentemente ispirato alla favola Alice nel Paese delle Meraviglie di Lewis Carroll, è Alice in Wonderland e nel cast spicca il nome di Johnny Depp.

Come se non bastasse il nostro ha deciso di mettere un ingrediente in più nella sua ricetta cinematografica e ci delizierà con una colonna sonora dal titolo Almost Alice che brillerà grazie all’importante partecipazione del cantante dei Cure Robert Smith e dei Franz Ferdinand. Il primo si cimenterà nella cover di Very Good Advice mentre la band britannica realizzerà una canzone dal titolo The Lobster Quadrille. Dunque il connubio successo-qualità si ripete a livello musicale, garantito dal leader di un gruppo dark-pop, i Cure, che ha permeato la propria carriera di canzoni eccezionali come Boys don’t cry e High e dal gruppo scozzese che dal 2004, anno del primo disco, rappresenta una delle più solide realtà internazionali nell’ambito dell’alternative rock avendo saputo creare un personale e ben riconoscibile stile rileggendo a proprio modo la New Wave anni ottanta.

Il cast della colonna sonora è completato da altri nomi celebri quali Tokio Hotel e Avril Lavigne, nonché  da una collaborazione tra Mark Hoppus dei Blink-182 e Pete Wentz dei Fall Out Boy.

Valeria Panzeri