Clamoroso ritorno di Luca Jurman ad Amici

La conferenza stampa per presentare la nona edizione del serale di Amici, riserva una clamorosa news, dopo l’assenza di inizio anno, mai chiaramente motivata, da domenica a giudicare le performance dei cantanti del talent di Canale 5 tornerà Luca Jurman, già artefice del successo di Marco Carta e Alessandra Amoroso.

Era il 26 settembre, quando i telespettatori sintonizzati su Canale 5 per seguire la prima puntata della stagione di Amici, notarono la significativa e non  prevista assenza, quella di Luca Jurman, il professore più discusso e più di successo del programma che assieme a Maria De Filippi era stato l’artefice del successo di Marco Carta e Alessandra Amoroso, i due cantanti da lui seguiti che avevano stravinto la settima e l’ottava edizione del più famoso talent del Belpaese.

Un’assenza non prevista dallo stesso interessato, visto che fino a pochi giorni prima dall’inizio del programma lo stesso vocal coach aveva annunciato la sua partecipazione al programma.
Un’assenza mai ben motivata, visto che nelle settimane successive le dichiarazioni di Jurman erano in conflitto con quelle dell’autore del programma Luca Zanforlin, uno scambio di frecciatine che tanto sembrava uno scaricabarile.

Da una parte Zanforlin che dichiarava:

“Non è per colpa nostra, non lo abbiamo mandato via. Jurman ci aveva dato la sua disponibilità per due giorni a settimana. Amici è una scuola ed è strano che un insegnante sia disponibile solo due giorni, per di più consecutivi, il venerdì in aula e il sabato con la diretta. Non lo dico per fare polemica, ma ho pensato che sarebbe stato un po’ poco. Cosa avrebbero fatto i suoi allievi gli altri giorni? Se c’è dell’altro non lo so”.

Dall’altra Jurman che replicava su Tv Oggi:

“I motivi dell’addio sinceramente non li capisco. L’autore di Amici, Luca Zanforlin, ha dichiarato che me ne sono andato via. All’inizio del programma, avevamo deciso di capire come si potesse andare avanti, perché avevo maggiori problemi di disponibilità. Zanforlin parla di una mia disponibilità di soli due giorni, io avevo parlato tre giorni iniziali, più uno. Nel serale, avrei dato la disponibilità di quattro giorni più uno. Come è sempre stato. Chi segue il programma sa bene che negli anni passati non ero li tutti i giorni. Non so cosa è successo. Quest’anno chiedevano una disponibilità quotidiana, eccetto la domenica e il lunedì che per me significa abbandonare i ragazzi della scuola di Milano e loro hanno dei diritti nei miei confronti” . Aggiungendo: “Ci siamo detti che ci saremmo sentiti più avanti per trovare una soluzione futura. Non c’era una chiusura. Ora invece deduco che una chiusura ci sia. E’ quello che apprendo dalle dichiarazioni sui giornali rilasciate da Zanforlin”.

Jurman sempre in quell’occasione disse di non aver mandato giù l’essere passato per una presenza non indispensabile, visto che non si nega il merito di aver  creduto in Marco Carta e Alessandra Amoroso, le star consacrate dalle ultime due edizioni di Amici. Jurman, insomma, sembrava insinuare un conflitto con uno o più collaboratori di Maria De Filippi, ma non con lei, con la quale ha sempre detto di avere accordi diversi, che prevedevano un suo ritorno:

 “lo non penso sia un congedo. Ho sempre avuto rapporti corretti con la produzione e credo che mi chiamerebbero per dirmi: ‘Guarda, Luca, lasciamo perdere”. Se, poi, le dichiarazioni che fa Zanforlin fossero il pensiero della produzione, allora … mi arrendo; alzo le mani. Vorrebbe dire che io non ho capito nulla”.

Evidentemente invece aveva capito bene…perché ora Jurman c’è, e siamo sicuri che farà notare la sua presenza.

S. Al.