Pietro Taricone contro Raz Degan: “Prima o poi gli spaccherò il naso”

In un’intervista sulle pagine di Vanity Fair, Pietro Taricone, ex concorrente della prima edizione del Grande Fratello ed ora attore, finalmente si sfoga e racconta tutta la sua rabbia nei confronti di Raz Degan, l’attore con cui la sua compagna, Kasia Smutniak, ha avuto un flirt qualche tempo fa: “Mi sono anche legato le mani, evitando di andare a cercare quello là (Raz Degan), che prima o poi incontrerò per strada. E, quando succederà. .. Gli spaccherò il naso. Almeno questo vorrei concedermelo”.

La rabbia di Taricone consiste, in particolare, nel fatto che, a suo dire, Raz sarebbe stato l’unico a non soffrire in seguito a questa storia. “È troppo facile fare danni e scappare, non pagare mai il conto”, avrebbe commentato l’ex tamarro più famoso d’Italia.

Pietro non può non pensare anche a Paola Barale, vittima anche lei dell’accaduto. Ma dopo aver accusato l’amante della sua compagna, l’attore vuota il sacco e confessa anche i suoi tradimenti a spese di Kasia: “Sì, certo. lo e Kasia ci siamo confrontati molto duramente anche su questo. Ci siamo detti tutto. E poi abbiamo voltato pagina. Abbiamo deciso di andare avanti. Di questo sono orgoglioso. L’unica cosa che mi manca è veder soffrire quello li”.

Nonostante le difficoltà, i due innamorati hanno davvero voltato pagina mettendo il passato alle porte e facendo pazzie reciproche per dimostrarsi il loro amore, come nel caso di Kasia che ha seguito il suo Pietro in ben 170 lanci in paracadute. E se non è questo amore…

Però, su una cosa l’ex gieffino è convinto, ovvero ciò che ora vuole dalla vita: non più la corsa sfrenata ai soldi e alla celebrità, ma una famiglia e una vita serena: “Non sono più accecato dai soldi. Averne tanti, averne pochi … Serate, ingaggi, contratti … Non vivo più alti e bassi spaventosi. Mi conosco meglio. So che cosa voglio”.

E così, anno nuovo vita nuova, e anche Taricone fissa i suoi buoni propositi: innanzitutto, tra le sue priorità c’è l’estinzione del mutuo, poi la figlia Sophie di 5 anni. Al terzo posto Pietro mette il suo corpo (la vanità, in fondo, non lo ha mai abbandonato), ed infine vorrebbe dedicarsi al volontariato: “Voglio fare qualcosa di serio e concreto per il prossimo”.

Emanuela Longo