BASKET – NBA – Gallinari miglior italiano in campo ma trionfano i Raptors

Si è svolta a New York nella notte la gara tra le due squadre che vedono nelle loro fila giocatori italiani. Doveva essere il primo match di sempre con 3 italiani in campo, ma Belinelli non è sceso in campo perchè bloccato da un improvviso attacco influenzale. Peccato visto che la sfida ha esaltato proprio gli italiani.

Tra New York Knicks (16v-23p) e Toronto Raptors (20v-20p) non c’è stata gara, con i canadesi che chiudono già il primo quarto a +19 e salgono sul 67-43 a metà incontro per poi controllare il ritorno dei Knicks nella ripresa per il definitivo 104-112. Bellissima e avvincente la sfida tra Bargnani e Gallinari che lottano per il titolo di miglior italiano in campo. Prove esaltanti per entrambi, a fine match il top-scorer è Gallinari con 26 punti contro i 24 del Mago, ma quest’ultimo in 39′ raccoglie anche 12 rimbalzi, ottiene un ottimo 70% dal campo, ed è il migliore dei suoi. Danilo, in 42′ regala anche 3 stoppate e 4 rimbalzi ma con percentuali al tiro più basse (8/17).

Durante gli altri match della notte NBA, continua il declino degli Orlando Magic (26v-14p) stavolta annichiliti a Portland (25v-16p) con un eloquente 102-87, maturato già nella prima parte di gara chiusa 52-32. Per i ragazzi della Florida tutte prove sotto le proprie possibilità, Howard realizza un doppio 11 tra punti e rimbalzi, Lewis e Nelson sono i top-scorer con soli 15 punti. Blazers trascinati da Webster, 24 punti, e da Aldridge, 14 sia punti che rimbalzi.

Perdono ancora anche i Suns (24-16p), superati di misura ad Atlanta (26v-13p) per 102-101. Parte forte Phoenix, 25-17 dopo i primi 12′, ma gli Hawks non perdono contatto con gli avversari e ottengono il sorpasso decisivo a fine terzo quarto, 78-75. Strepitosi Smith e Horford, il primo 20 punti e 15 rimbalzi, il secondo 24+9. Nei Texani non è sufficiente Stoudamire, 28 punti e 14 rimbalzi.

Riscatto per i Lakers (31v-9p) nel derby di Los Angeles contro i Clippers (17v-21p) che li avevano superati solo una settimana fà. Giallo-viola sugli scudi con un eloquente 126-86, maturato negli ultimi 2 quarti, dopo che nei primi due i Lakers erano riusciti a mettere tra loro e i Clippers solo 3 punti. Bryant torna ai suoi livelli con 30 punti, Bene Gasol e Bynum che ne firmano 20 a testa. Poco da salvare nei Clippers, Smith e Gordon raggiungono quota 17.

Altri risultati:

Charlotte – San Antonio 92-76, Philadelphia – Sacramento 98-86, Chicago – Washington 121-119 d1ts, Detroit – New Orleans 110-104 d1ts, Memphis – Minnesota 135-110, New Jersey – Indiana 105-121, Dallas – Oklahoma City 99-98,  Houston – Miami 106-115, Golden State – Milwaukee 104-113.

Salvatore Morelli