Calcio, Premier League: il Chelsea ne fa sette, lo United tiene il passo

E pensare che il parziale poteva essere ancora più pesante. Il Chelsea di Carlo Ancelotti, privo di Didier Drogba, tramortisce il malcapitato Sunderland con un pesantissimo 7-2, e tiene la testa della classifica inglese con un punto di vantaggio sul Manchester United (che ha disputato una partita in più).

Inutile sottolineare che si è trattato di un incontro a senso unico, con i blues che sono passati in vantaggio dopo soli 8 minuti grazie al francese Anelka, schierato punta centrale in assenza dell’ivoriano Drogba (impegnato in Coppa d’Africa). Raddoppio dieci minuti più tardi con l’altro francese Malouda, al quarto gol stagionale. Siamo al 22° quando il Chelsea chiude la gara col terzino della nazionale inglese Ashley Cole, che sfrutta un gran lancio dalle retrovie di capitan Terry. Al 34° arriva il poker firmato dal solito Lampard su assist da sinistra dello stesso Cole.

Ad inizio secondo tempo le cose sembrano non cambiare: dopo soli 8 minuti Ballack mette a segno il quinto gol con un gran colpo di testa su cross di Joe Cole. Tre minuti più tardi il Sunderland accorcia le distanze con Bolo Zenden, entrato ad inizio ripresa. Al 65° gol del 6-1 ancora con Anelka, che appoggia nella porta lasciata sguarnita da un’uscita errata del portiere avversario. Gli ultimi due gol arrivano nei minuti finali: al 90° doppietta personale di Lampard, che infila di testa, mentre al secondo minuto di recupero arriva il gol di Bent per il definitivo 7-2.

Il Manchester United tiene il passo degli uomini di Ancelotti, ma fatica più del previsto a superare il Burnley, che per altro aveva battuto gli uomini di Ferguson all’andata. Per più di un’ora la squadra ospite si difende con ordine, provando anche a pungere lo United in contropiede. Il gol che sblocca la partita arriva al 64° grazie a Berbatov che, servito da Rooney, fulmina di sinistro il portiere avversario. Lo stesso Rooney raddoppia cinque minuti più tardi, risolvendo una mischia in area avversaria. La terza rete arriva grazie al giovane Diouf, che proprio al 90° fissa il risultato sul 3-0.

Pier Francesco Caracciolo