Calcio, Serie A: Cagliari – Livorno: 3 – 0, Larrivey trascina i sardi

Nel primo anticipo della 20esima giornata, prima di ritorno, il Cagliari batte il Livorno allo stadio Sant’Elia con un perentorio 3-0 e si porta a 30 punti in classifica, in piena zona Europa. Bella prova dei sardi, che vedono così continuare il loro ottimo momento, mentre per la squadra di Cosmi si tratta della seconda sconfitta esterna consecutiva, dopo quella di due domeniche fa a Roma contro la Lazio. I toscani restano così bloccati a quota 21 punti, lontani comunque sei punti dal Catania terz’ultimo.

Il Cagliari, con Parola in mezzo al campo a sostituire lo squalificato Daniele Conti, sorprende gli amaranto già al 3° minuto, quando Cossu batte una punizione dalla destra e Larrivey sorprende di testa un non incolpevole De Lucia. La partita, da questo momento in avanti, vive di pochissime emozioni, congelata dai sardi che aspettano gli avversari per colpirli di rimessa. Al 34°, proprio in un’azione di contropiede, è Matri, lanciato da uno splendido Cossu, a fallire il raddoppio a tu per tu con De Lucia.

Nella ripresa Cosmi prova la carta Candreva al posto di Tavano, ma dopo 5 minuti arriva il raddoppio dei padroni di casa: ancora un’azione di contropiede innescata dal solito Cossu, lancio per Matri che viene anticipato alla disperata da un intervento di De Lucia: il pallone finisce sui piedi di Larrivey che, con uno splendido pallonetto da 35 metri, trova il 2-0.

Al 18° della ripresa Allegri sostituisce Matri, sottotono rispetto alle ultime esibizioni, con Jeda. E l’attaccante brasiliano, appena entrato, trova la via del gol un minuto più tardi: cross dalla destra di Biondini, sponda di testa di Lazzari e Jeda, sempre di testa, non può fallire da due passi.

La partita in pratica si chiude qui, con il Livorno che prova a segnare almeno il gol della bandiera in un paio di occasioni senza però riuscire ad impensierire seriamente Marchetti.

Pier Francesco Caracciolo