Santa Sindone Torino, come prenotarsi per assistere all’ostensione della Santa Sindone a Torino

L’Italia cattolica ma anche l’Italia laica e rispettosa dei segni del sacro, sono in attesa dell’ostensione della Santa Sindone prevista tra il 10 aprile e il 23 maggio. Sono numerosissime infatti le prenotazioni per l’importante evento, tanto che molti media parlano con insistenza di “pellegrinaggio” alla volta di Torino. Tra i tanti pellegrini ci sarà chiaramente anche papa Benedetto XVI che parteciperà all’ostensione della Santa Sindone il giorno 2 maggio, appositamente dedicato dagli organizzatori alla visita della autorità. Per ora il nome di papa Ratzinger è l’unico previsto per il giorno 2, ma la presenza di una giornata appositamente dedicata alla visita all’ostensione della Sindone da parte della autorità, sta facendo circolare la notizia che probabilmente in quella giornata saranno presenti anche le autorità del governo italiano. Si parla con insistenza del presidente del consiglio Silvio Berlusconi e di alcuni ministri, ma ancora di ufficiale su questo punto non esiste nulla.

Notizie ufficiali viceversa non mancano sui numeri delle presenze previste in occasione dell’ostensione della Santa Sindone. Fin ad ora infatti ci sarebbero circa 637 mila prenotazioni, in gran parte concentarta nei fien settimana compresi tra il 10 aprile e il 23 maggio. Per facilitare le operazioni di prenotazione, il mistero religioso si è fuso con i più moderni sistemi tecnologici. In rete infatti sindone.org, gestito dalla diocesi di Torino, raccoglie i dati di chi non vuol mancare a questo importante appuntamento sacro. Sul sito infatti sono indicati i numeri per prenotarsi e assistere così all’ostensione della Santa Sindone. Tutti i cittadini europei possono chiamare un apposito call center con il numero verde universale raggiungibile da rete fissa 00800SINDONE che corrisponde al numero 0080007463663. Per quei pellegrini che invece si vogliono prenotare da un telefono cellulare il numero da comporre è 0114399901, con tariffa secondo il proprio operatore.

Circolano anche le previsione sul numero complessivo dei pellegrini che dovrebbero alla fine partecipare, nelle varie giornate, all’ostensione della Santa Sindone a Torino. Si parla di 2 milioni di pellegrini anche se è probabile che alla fine la cifra conplessiva si fermerà a 1,5 milioni.

Enzo Lecci