Regionali Campania: il Pdl sceglie Caldoro

Nodo sciolto sulla candidatura alle elezioni Regionali in Campania sostenuta dal Pdl. Il nome che verrà ufficializzato domani, nel corso di una conferenza stampa, è infatti quello di Stefano Caldoro, cinquantenne segretario del Nuovo Psi.

La proposta dell’ex ministro giunge a conclusione di una lunga e accesa discussione avviata all’ interno del partito di Berlusconi e Fini che aveva in un primo momento sostenuto la candidatura di Nicola Cosentino. Il politico di Casal di Principe è stato però recentemente raggiunto da accuse pesanti, circa la sua presunta partecipazione a operazioni di riciclaggio dei rifiuti in Campania.

Da qui la necessità –  per lo stato maggiore del Pdl – di optare per una scelta diversa, lontana dai veleni e dai sospetti della magistratura. La candidatura di Caldoro verrà presentata all’ Ufficio di presidenza di Roma mercoledì 20 gennaio, ma si tratterebbe di una mera formalità, dal momento che il “disco verde” per la proposta di Caldoro – sostenuta all’unanimità all’interno del coordinamento regionale del Pdl in Campania – avrebbe già incrociato il “placet” di Silvio Berlusconi.

Stefano Caldoro, giornalista e consulente d’azienda, è stato ministro per l’ Attuazione del programma di governo nel “Berlusconi III” fino all’aprile del 2005. Dal 2007 è il segretario nazionale del Nuovo Psi.

Maria Saporito