Home Sport Calcio, Fiorentina – Prandelli:”I complimenti ci hanno fatto male”

Calcio, Fiorentina – Prandelli:”I complimenti ci hanno fatto male”

All’indomani della sconfitta contro il Bologna che ha messo fine alla striscia di risultati utili positivi della Fiorentina, Cesare Prandelli analizza la gara sottolineando meriti dell’avversario e demeriti dei suoi ragazzi:”Abbiamo sbagliato l’approccio alla gara. Nel primo tempo abbiamo concesso troppo e nonostante un bel secondo tempo non siamo riusciti a ribaltare il risultato.” Ecco l’analisi a freddo del tecnico viola che rimarca il fatto di non cullarsi negli allori, come forse è successo ai suoi dopo le belle prestazioni fra fine 2009 e inizio 2010. “Dobbiamo fare tesoro di questi errori per non ripeterli più.”

Dal punto di vista tattico la difesa toscana va incontro ad una giornata da dimenticare per svariati motivi. Gamberini al ritorno in campo deve ancora ritrovare la migliore condizione e se ci mettete accanto il nuovo arrivato Felipe, si capisce che ci vorrà un po’ di tempo per trovare le giuste intese. Ecco quale è stato il varco attraverso il quale Di Vaio ha punito Frey. Anche sulle fasce non è stata una bella prestazione con Comotto incolore e Gobbi fuori ruolo. 

Tra centrocampo e attacco sono solo due i giocatori che sono andati oltre la sufficienza. Si tratta di Riccardo Montolivo e Vargas. Il primo ha dimostrato di saper portare bene la fascia di capitano ed è stato l’ultimo ad arrendersi, lo testimonia il siluro all’incrocio calciato allo scadere e prontamente parato da un Viviano in stato di grazia. Il secondo è il vero serbatoio offensivo dei viola. Il cross per il gol di Mutu è suo e da diverse partite ormai, si dimostra il migliore dei suoi. Il rumeno autore del gol si salva proprio per la rete messa a segno, mentre lo stesso non si può dire di un Gilardino fuori giornata. Anche Marchionni rientrava da infortunio e anche lui, come Gamberini, deve ritrovare i ’90 minuti sulle gambe.

Se a questo aggiungiamo un Viviano assolutamente decisivo con le sue parate, un Di Vaio sempreverde e la prima partita in rossoblù per Gimenez (gol e assist), si intuiscono le cause di questa sconfitta. Adesso a Firenze, sanno di non doversi più guardare allo specchio, perchè lo sgambetto è sempre dietro l’angolo.

Giuseppe Greco

Comments are closed.