Film al cinema oggi: Io loro e Lara di Carlo Verdone sbanca il botteghino e resiste a Avatar

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:54

Nelle sale cinematografiche italiane in queste periodo non viene trasmesso solo il film Avatar (divenuto anche un menu marcato Coca Cola). Anche l’Italia è sempre stata in grado di fare un buon cinema. Lo sta dimostrando in questo periodo la pellicola di Carlo Verdone, Io, loro e Lara, che si trova a “combattere” nei botteghini con il più blasonato Avatar. Il risultato non è affatto scontato come si possa pensare. Carlo Verdone e Laura Chiatti infatti, la loro scommessa nelle sale cinematografiche l’hanno già vinta: Io, loro e Lara ha raggiunto in questi giorni i 12 milioni di biglietti staccati e diventerà probabilmente la seconda pellicola italiana dell’anno.

I requisiti del resto ci sono tutti: il sacrasmo stringente di Carlo Verdone, la sensuale bellezza di Laura Chiatti e una trama che al di là della comicità, induce sopratutto alla riflessione. Dedicato allo scomparso Mario Verdone, padre di Carlo Verdone, il film è incentrato sulla storia di Carlo (Carlo Verdone nella realtà) sacerdote dubbioso che lascia la sua missione in Africa dopo 10 anni per tornare in famiglia e riflettere sul suo destino. Nulla però va come prospettato da padre Carlo. La sua famiglia d’origine è completamente travolta dalla frenesia e dall’assenza di relazioni umane: il padre ha sposato la sua badante, i fratelli Luigi e Bea, con alle spalle contesti familiari disastrati, sono ai ferri corti con il loro genitore poichè temono che egli stia subendo un raggiro da parte della nuova moglie.

In questo contesto si inserisce Lara, una provocante Laura Chiatti che si esibisce in una sexy chat pur di avere a disposizione i soldi necessari per convincere gli assistenti sociali di essere in grado di badare a suo figlio Maicol. La ragazza è la figlia della nuova moglie del padre e anche lei sarà vista dai fratelli di don Carlo come una minaccia per l’eredità. Spetterà alla vena sarcastica di Carlo Verdone rimettere insieme i cocci di una famiglia moderna distrutta dalla frenesia.

Il film è di stringente attualità, per mille motivi: i nuovi matrimoni, il vuoto generato da una società fondata sul denaro e di contro la semplicità delle reti sociali protettive africane, alle quali don Carlo, dopo aver ricomposto i cocci della sua famiglia, deciderà di fare ritorno. In Io loro e lara si ride ma si riflette anche.

Enzo Lecci

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!