Film in televisione: stasera mister Bourne è “Ultimatum”

Questa sera, alle ore 21:10, la seconda rete Mediaset trasmetterà il film d’azione “The Bourne ultimatum-il ritorno dello sciacallo” (titolo originale “The Bourne Ultimatum”). Diretta da Paul Greengrass, la pellicola è interpretata da Matt Damon, Julia Stiles, David Strathairn e Scott Glenn. Il film è il terzo capitolo della trilogia che comprende anche “The Bourne Identity” e “The Bourne Supremacy” ed è ispirato al romanzo “Il ritorno dello sciacallo” di Robert Ludlum.

Jason Bourne (Matt Damon), l’ex agente segreto della CIA, immemore del sua precedente vita, si trova di nuovo ad indagare sulle vicende del suo passato. Questa volta cerca di risalire alla persona che lo ha trasformato in uno spietato assassino e ai motivi per cui l’ha fatto. Inoltre, Jason cerca vendetta nei confronti di chi ha ucciso la sua compagna…

L’ultimo capitolo della trilogia si presenta, assolutamente, come il più adrenalinico: denso di effetti speciali (che, tuttavia, non mancavano nelle prime due pellicole), le scelte registiche si orientano verso la progressiva trasformazione di un uomo in una macchina da guerra. Sensibile quanto basta per ottenere la partecipazione del pubblico alla sua vicenda, Jason Bourne si accorge, sempre di più, di essere davvero una macchina quasi invincibile e sfida, oltremisura, i suoi “aguzzini”. Fantastica l’interpretazione di Matt Damon che, dopo “Ocean’s Thirteen” e “The Departed”, è sempre più convincente nel ruolo del “duro” in un film d’azione. Tutto ciò, unito a un sapiente e, sempre più sperimentale uso della cinepresa, rende “The Bourne ultimatum” la più coinvolgente dell tre pellicole della trilogia.

Il film è stato vincitore di tre Premi Oscar nel 2008 per il miglior montaggio, il miglior sonoro e il miglior montaggio sonoro. Alla data dell’uscita italiana, la pellicola ha incassato più di 220 milioni di euro; con un incasso altissimo anche nel resto del mondo, il terzo capitolo della trilogia ha superato di molto i guadagni, pur lusinghieri, dei precedenti capitoli.

Valentina Carapella