Maria de Filippi ringrazia Marco Carta ed Alessandra Amoroso

“Amici” è giunto alla sua nona edizione, ed è un successo continuo di ascolti e non solo. Gli artisti che escono diventano vere e proprie star della musica, e Alessandra Amoroso e Marco Carta sono l’esempio più ecclatante.

“Dopo la vittoria sanremese di Marco Carta e il successo di Alessandra Amoroso, tutte le grandi case discografiche hanno deciso di presidiare il programma e di diventarne parte integrante. Prima -dichiara la De Filippi- facevano un po’ gli snob perché ci consideravano ’solo’ un prodotto televisivo. Oggi non è più così, ma devo anche ammettere che col tempo si è alzata la qualità dei partecipanti. Anche i giovani cantautori vengono da noi: mi hanno raccontato di aver provato prima con le case discografiche, ma senza mai ottenere alcuna risposta: con la crisi, nessuno rischia più sui nuovi talenti”.

In merito agli attuali allievi della scuola dice : “Se ad Amici rivelassi i miei gusti influenzerei il televoto e la gente mi massacrerebbe. Quando mi sento responsabile di qualcosa mi viene istintivo fare quattro passi indietro, anche se poi i concorrenti capiscono perfettamente chi sono i miei preferiti. Non posso manifestare i miei gusti, ma al tempo stesso non riesco a essere ‘tarocca’. In ‘Italia’s Got Talent’ invece è uscita una parte molto vera di me, mi sono sbilanciata, ma proprio perché non mi sentivo responsabile”.

Un’intervista che non può far altro che rimarcare il concetto già espresso relativo al binomio case discografiche-talent show, che mai come oggi è diventuo un asse portante del mercato discografico.

P.B.