Mi taglio le vene,lo scrive su Facebook e tenta il suicidio

Una donna 30enne decide di suicidarsi tagliandosi le vene e prima di compiere il gesto vuole annunciarlo sul noto social network, la notizia viene letta e la polizia riesce a salvarla all’ultimo momento. La donna ,trovata dagli agenti nel bagno della sua casa, era in un lago di sangue e con i polsi recisi, priva di coscienza per l’ulteriore assunzione di alcool e ansiolitici; subito è stata trasportata in fin di vita all’ospedale San Camillo dove è tenuta in osservazione, ormai fuori pericolo.

La tragedia è stata sfiorata grazie ad un evento successo appena prima della tragedia: un uomo si reca alla stazione di polizia per consegnare una borsa appartenente ad una signora sconosciuta, dimenticata in un bar, quando un telefono all’interno della borsa comincia  a squillare. A chiamare era un contatto facebook della 30enne che accortosi dell’annuncio lasciato stava tentando di contattarla, ma a rispondere sono stati gli agenti che hanno ricevuto tutte le indicazioni per individuare l’abitazione della suicida e salvarla in extremis.

Non è il primo episodio di suicidio preannunciato. Già lo scorso anno un 15enne aveva deciso di impiccarsi lasciando un post su Facebook, ma in quel caso non c’è stato alcun modo di salvarlo, anzi c’era stato il modo di indire un conto alla rovescia da parte dello stesso. Oltre a casi di suicidio, altre tragedie erano state preannunciate sul social network o su youtube: la preannunciata strage scolastica avvenuta a Kauhajoki in Finlandia, era stata preannunciata su youtube e anche in questo caso il killer andò fino in fondo provocando ben dieci vittime tra gli studenti.

Samy Dawud